Room 114 XY

Bologna - 20/06/2019 : 31/07/2019

CAR DRDE ospita Opentour 2019 con la mostra collettiva Room 114 XY a cura di Massimo Bartolini, con la collaborazione di Barbara Baroncini, che riunisce i lavori di un gruppo di studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna.

Informazioni

  • Luogo: CAR DRDE
  • Indirizzo: Via Azzo Gardino 14a - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 20/06/2019 - al 31/07/2019
  • Vernissage: 20/06/2019 ore 15
  • Generi: arte contemporanea, collettiva

Comunicato stampa

OPENTOUR 2019
Room 114 XY
a cura di Massimo Bartolini
con la collaborazione di Barbara Baroncini
Bekhbaatar Enkhtur
Alessandro Martufi
Giulia Poppi

Ketty Rambaldi
Piero Sazzini
inaugurazione 20 giugno ore 15-22 20 giugno – 31 luglio 2019

CAR DRDE ospita Opentour 2019 con la mostra collettiva Room 114 XY a cura di Massimo Bartolini, con la collaborazione di Barbara Baroncini, che riunisce i lavori di un gruppo di studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna

Opentour è un’iniziativa unica in Italia nel suo genere, ideata e organizzata dall’Accademia delle Belle Arti di Bologna in collaborazione con alcune tra le principali gallerie d’arte della città, Confcommercio Ascom e la Fondazione Zucchelli. Una festa dell’arte della durata di una settimana, dal 17 al 23 giugno, con la quale l’Accademia di Belle Arti di Bologna si apre all’esterno, con lo scopo di permettere ad un’ampia selezione di giovanissimi artisti studenti dell’Accademia di presentare il proprio lavoro, all’interno di mostre curate dai docenti in una serie di spazi espositivi e culturali, tra cui le gallerie d’arte della città.
Gli artisti in mostra condividono tutti la stessa stanza come luogo di lavoro, la 114. La percorrono con traiettorie e velocità diverse. La stanza 114 corrisponde all’aula di scultura dell’Accademia di Belle Arti di Bologna. Nella stanza 114 ci sono X e Y, due assi cartesiani e una porta. Le ascisse raccolgono punti che sono figure mitiche, le ordinate invece allineano strumenti di orientamento. La porta è una “Origine du Monde” fusa con la sua tenda.