Presentazione del catalogo Hologram/canecapovolto

Catania - 12/01/2013 : 12/01/2013

Il catalogo Hologram/canecapovolto è quel che resta dell’esperienza condivisa per la realizzazione della mostra omonima tenutasi nel novembre del 2012 presso lo spazio Di.st.urb di Scafati.

Informazioni

  • Luogo: CENTRO CULTURALE INDIPENDENTE - RITMO
  • Indirizzo: Via Grotte Bianche 62 - Catania - Sicilia
  • Quando: dal 12/01/2013 - al 12/01/2013
  • Vernissage: 12/01/2013 ore 18
  • Generi: presentazione

Comunicato stampa

Edito da B-PUBLISHING (sezione dedicata alla micro editoria indipendente del progetto Balloon contemporary art and Publishing) a cura di Katiuscia Pompili e canecapovolto.

Testi di Katiuscia Pompili, Giusi Diana, Roberta Alfieri
foto di Ugo Villani
progetto grafico di Fabrizio Cosenza
stampa Eliografia Sicilia

Stampato in sole cento copie, con carta riciclata a impatto zero, Hologram è una co-produzione
B-PUBLISHING, canecapovolto, Di.st.urb Arte Scafati, Parking 095.

Il catalogo Hologram/canecapovolto è quel che resta dell’esperienza condivisa per la realizzazione della mostra omonima tenutasi nel novembre del 2012 presso lo spazio Di.st.urb di Scafati


Una collaborazione tra realtà indipendenti, artisti, musicisti e critici; uno scambio continuo tra città e linguaggi diversi di cui resta memoria in queste pagine.
Più che un catalogo, un vero e proprio artwork i cui testi e le cui immagini si accordano alle caratteristiche formali e concettuali del collettivo catanese. Dialogo come genesi, post production come chiave di lettura, found footage anti-autoriale e utilizzo della casualità come metodologia di lavoro sono alcune delle suggestioni canecapovoltiane a cui il catalogo si è ispirato.
Lo studio grafico di Fabrizio Cosenza rende omaggio allo spirito D.I.Y. anni ‘80, alla passione per il ciclostile e la stampa xerografica, a cui si aggiunge un’attenta ricerca etica e stilistica sulla carta.
I testi sono generati da un intenso e quotidiano confronto, diretto o a distanza, tra la curatrice e le due storiche dell’arte chiamate a contribuire al progetto “familiare” di Hologram.
Quando critica e curatela sono ancora militanti, la riflessione sull’arte si caratterizza come il prodotto di un coinvolgimento attivo nelle dinamiche del proprio tempo.
Un piccolo catalogo in limited edition che è studio critico/artistico, collaborazione e autoproduzione.
Per l’occasione verrà riproposta la performance sonora di operatore, parte integrante della mostra Hologram/canecapovolto ospitata da Di.st.urb Arte Scafati.