Our possession unseen

Genova - 21/02/2013 : 10/03/2013

‘Our possession, unseen’ è un progetto collettivo realizzato da otto studenti dell’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova. L’installazione, pensata con attenzione nei riguardi della relazione con il luogo espositivo della Sala Dogana, è concepita come un unico organismo all’interno del quale i diversi interventi degli studenti prendono forma, sviluppando una singolare direzione autonoma.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO DUCALE DI GENOVA
  • Indirizzo: Piazza Giacomo Matteotti 9 - Genova - Liguria
  • Quando: dal 21/02/2013 - al 10/03/2013
  • Vernissage: 21/02/2013 ore 21
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: dal martedì alla domenica ore 15 – 20
  • Biglietti: ingresso libero
  • Email: saladogana@comune.genova.it

Comunicato stampa

‘Our possession, unseen’ è un progetto collettivo realizzato da otto studenti dell’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova. L’installazione, pensata con attenzione nei riguardi della relazione con il luogo espositivo della Sala Dogana, è concepita come un unico organismo all’interno del quale i diversi interventi degli studenti prendono forma, sviluppando una singolare direzione autonoma.
'Our possession, unseen' descrive un complesso discorso in riferimento a diversi paradigmi del potere, svelando segmenti di natura o luoghi sospesi non soggetti all’ordine e al controllo

Ogni immagine racchiude in sé un preciso riferimento simbolico individuale riflettendosi in ambienti o spazi disconnessi dalle regole del territorio. Gli scenari descritti pongono l’accento su un discorso critico rivolto ad una serie di codici e convenzioni: porte d’ingresso, paesaggio locale, caos e bellezza, viaggio e frattura. Il percorso culmina in una serie di fotografie, video, suoni e disegni raffiguranti una società d’esproprio rispetto al territorio e all’individuo.
'Our possession, unseen' si riferisce a diverse forme di controllo dell’ambiente, connesse alla concreta immagine dello scarto e della privazione.
All’interno dell’installazione diverse fonti audio sono collega¬te alle immagini: field recordings e video soundtracks, droni e lunghi riverberi, rimarcano concettualmente la fisicità del suono e la sua presenza nello spazio.

SOFIA DESIDERI • RONNY FABER DAHL • FEDERICA MONTRUCCHIO • MY LOTHE •
FRANCESCA MIGONE • BJØRNAR JOHNSEN • FRANCESCO MANIAS • ALICE POROTTO
Progetto a cura di Simona Barbera in collaborazione con l'Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova

Inaugurazione giovedì 21 febbraio ore 18

ore 21
• performance musicale di Bjørnar Johnsen
VORD "He Who Whispers at Mountains"
esplorazione di tessiture sonore e mantras di diversi paesaggi sonori

• presentazione del booklet ‘Our possession, unseen'
pubblicazione a cura di Sala Dogana _ Giovani idee in transito e Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, Dipartimento di Comunicazione e Didattica dell'Arte.