Opale – Other Transparencies

Venezia - 09/09/2017 : 17/09/2017

In occasione della prima Venice Glass Week, UNTITLED e Bugno Art Gallery hanno il piacere di presentare

Informazioni

  • Luogo: BUGNO ART GALLERY
  • Indirizzo: San Marco 1996/d 30124 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 09/09/2017 - al 17/09/2017
  • Vernissage: 09/09/2017 ore 18
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: Dal 10 al 17 settembre 2017, h. 10 - 18
  • Sito web: http://www.untitled-venice.com

Comunicato stampa

Nella prima metà del Quattrocento Angelo Barovier realizza l’invenzione che segnerà la svolta epocale nella storia del vetro di Murano: il cristallo. Omogeneo, trasparente e assolutamente privo di colorazione, il nuovo vetro trasformerà la vita e l’economia dell’intera isola, al cui nome da quel momento verrà inscindibilmente associata una produzione di oggetti di lusso.
L’impatto della scoperta fu così rivoluzionario da far sì che con il passare dei secoli nel linguaggio comune il concetto di vetro e quello di trasparenza siano diventati sovrapponibili e pressoché sinonimi



In fisica, la trasparenza è la capacità di un corpo di permettere il passaggio, attraverso il suo spessore, di radiazioni luminose.
Spostando il piano dell’interazione tra vetro e luce da quello puramente fisico ad uno più metaforico, si potrebbe affermare che, nel caso del cristallo, il vetro si mette a completa disposizione della luce permettendole di attraversarlo perfettamente.

Ma quali sfumature assume questo rapporto quando diventa dialettico?

Per il fascino che avvolge la sua produzione ora interrotta (l’uso dell’arsenico di piombo - essenziale al processo di opacizzazione - è stato bandito), e per la sua traslucenza, l’Opale rappresenta la suggestione da cui prende le mosse lo studio alla base della mostra.
Il proposito è indagare l’interazione tra trasparenza e luce, intesi come elementi la cui evidenza è indissolubilmente legata, poiché l’uno indispensabile alla rivelazione dell’altro.

Opale - Other transparencies si propone perciò come istantanea della situazione della ricerca vetraria contemporanea, attraverso una selezione di opere uniche, ideate e realizzate da maestri vetrai muranesi in attività.
Un palinsesto di oggetti legati dal filo rosso dell’eccellenza nella produzione in cui gli specchi dei fratelli Barbini rifletteranno le mille sfaccettature degli Skyline di Franco e Mauro Panizzi, la fiamma della luce ad olio di Fabio Fornasier farà vibrare gli spazi, l’impalpabilità dei bicchieri di Igor Balbi dialogherà con i vetri monolitici di Claudio Tiozzo, e le presenze di Vittorio Costantini porteranno un po’ di natura in galleria.

In mostra lavori di Igor Balbi, Artigianato Artistico Veneziano Barbini, Vittorio Costantini, Fabio Fornasier, Franco e Mauro Panizzi, Claudio Tiozzo