Noeyes e Muz – Drive in… Street art!

Lunata, Capannori - 15/02/2020 : 22/03/2020

Mostra Drive in… Street Art!, dedicata a Noeyes e Muz, due artisti emergenti, formatisi in Toscana ma già riconosciuti nella scena urbana italiana ed europea.

Informazioni

Comunicato stampa

Sabato 15 febbraio alle ore 17.00 inaugura presso Tuscania Auto, concessionaria SEAT, a Lunata (Capannori, LU) la mostra Drive in… Street Art!, dedicata a Noeyes e Muz, due artisti emergenti, formatisi in Toscana ma già riconosciuti nella scena urbana italiana ed europea


La mostra, curata da Gian Guido Grassi e organizzata dall’Associazione START -Open your eyes con il patrocinio del Comune di Capannori, sarà ospitata all’interno della concessionaria in Via Pesciatina 167 fino al 22 marzo e il salone, dove tradizionalmente sono esposte le autovetture, accoglierà le opere dei due giovani talenti della Street art che dipingeranno un whole car integrale su una vettura messa a disposizione da Tuscania Auto: sarà integralmente customizzata una Seat Ibiza FR turbo metano, che i partecipanti potranno guidare entrando letteralmente all’interno di un’opera d’arte.
Tuscania Auto e SEAT, casa automobilistica di Barcellona appartenente al Gruppo Volkswagen, rinnovano così il proprio impegno a favore della musica e dell’arte urbana. Questa è la seconda tappa di un percorso iniziato a luglio quando, in occasione della RDS Play on Tour, la concessionaria aveva promosso una performance di live painting sulle spiagge della Versilia; gli stessi Muz e NoEyes avevano dipinto in combo una tela che sarà ora presentata per la prima volta.
L’esposizione è concepita come una doppia personale. I due artisti avranno modo di esprimersi oltre i supporti tradizionali e occuperanno letteralmente di colore gli spazi della concessionaria e le stesse auto per un allestimento innovativo che permetterà ai visitatori di immergersi in un’esperienza suggestiva. Un’atmosfera urban in cui arte e macchine saranno i personaggi protagonisti della scenografia; i visitatori saranno coinvolti interattivamente e potranno diventare anch’essi writers lasciando la propria firma su una Seat Ateca.
Anche l’inaugurazione è concepita come un happening aperto a tutti, un momento di aggregazione che includerà performance di live painting accompagnata da un sottofondo di musica Funk e Hip Hop; sarà offerto un aperitivo che, vista la cornice estremamente urban, non potrà che essere a base di prelibatezze di street e finger food.
La mostra permetterà di conoscere meglio, attraverso due dei suoi protagonisti, quella che è comunemente nota come Street Art, il movimento artistico più dirompente e globale degli ultimi anni in grado di influenzare l’immaginario collettivo dando origine a cambiamenti sul piano urbanistico e sociale.
Noeyes (donna, astratta, che dipinge prevalentemente con il pennello e gli acrilici utilizzando toni accesi) e Muz (uomo, figurativo, che disegna prevalentemente con la bomboletta spray e usa toni tenui spesso monocromatici) rappresentano due vie, due anime quasi opposte, all’interno dell’arte urbana, che è caratterizzata dall’eterogeneità dei linguaggi espressivi, dalla molteplicità di influenze e tradizioni, dalla pluralità dei materiali utilizzati e dalla differenza delle dimensioni e dei supporti.
Lo spirito e la natura dell’evento riconfermano la volontà di SEAT di parlare al cuore della gente attraverso forme di espressione condivise: mood giovane e urbano, passione per la creatività e tecnologia e connessione e supporto al talento. “Il rapporto fra arte e industria ha un’illustre tradizione che ha conosciuto nel corso del ‘900 delle pagine indimenticabili come il Bauhaus e la scuola italiana del design anni ’60 grazie a imprenditori illuminati come Adriano Olivetti- afferma il curatore Grassi – Oggi, grazie alla committenza di Tuscania Auto e Seat, è il tempo della Street art e ancora una volta questa sinergia ha prodotto frutti inaspettati”.
Sarà realizzato, infine, un libro d’artista che custodirà due serie limitate di serigrafie numerate e firmate dagli artisti, racchiuse in un booklet nero arancio in omaggio ai colori aziendali; grazie al tabloid sarà così possibile “portarsi a casa” il proprio pezzo della mostra, due vere e proprie opere d’arte.
È gradita la prenotazione scrivendo alla email [email protected] o contattando il 347/9827367.
BIOGRAFIE
GIULIA SALAMONE NOEYES è nata a Siracusa nel 1989 ed è cresciuta a Lucca.
Passa da uno studio tecnico iperrealista ad un periodo di "total black marker", fino a trovare una propria espressione di carattere analitico, concettuale.
I suoi lavori sono composizioni cromatiche tra sovrapposizioni, trasparenze e profondità. Esse, rispecchiano differenti sensazioni e personalità ed il tutto è dettato da un'unica forma, da cui deriva il nome "Noeyes". La sua semplicità si contrappone alla vita sociale, frenetica, materialista e ricca d'immagini. Noeyes si esprime abbracciando differenti media: pittura, pittura murale, istallazioni e fotografia. Ha dipinto in Italia e all’estero facendosi segnalare tra gli artisti emergenti più interessanti. Ha partecipato ai principali festival di StreetArt, come nel 2015, AmazingDayWoman (MI), 2016, Restart U.F. (IM) - Revisioni (RM), 2017, LocalArtWalls (FI) - Revisioni (RM), 2019, Manifactury (Comacchio), la Cattedrale Immaginata (Modena). Mostre personali 2019 VinArte Gallery (Barcellona, Spagna), Galleria Olio su Tavola (Lucca, IT).

MUZ, al secolo Samuel Rosi, nasce il 2 luglio 1995 a San Miniato (PI).
Dopo il diploma, conseguito nel 2014 presso il Liceo Artistico “Virgilio” di Empoli, inizia a percorrere la strada della spray art. Da qui inizia una ricerca, tutt’ora in corso, partita dal tradizionale lettering, che sfocia in un aspetto più figurativo e di ricerca cromatica e si avvale di figure e lineamenti parzialmente percettivi distinguibili nella totalità dell’opera. Da tale indagine nasce una pittura fortemente evocativa, che si avvale dell’utilizzo iper-sensibile dello spray, sfruttando al massimo la restituzione di un effetto visivo incorporeo e fumoso, derivante dalla facoltà di controllare la pressione e la consistenza del getto.
Ha partecipato a mostre personali (come nel 2019 “Corium”, consorzio “Casaconcia”, Ponte a Egola, PI) e collettive (nel 2018 “Pinocchio al Pinocchio”, nel 2019 “Effetto Serra”) e ad altre manifestazioni (come l’installazione “Promemoria medievale”, Piazza del Campo a Siena, nel 2018; vincitore del concorso ”Un murales per lo sport, la solidarietà e l’amicizia”, Pieve a Nievole, PT, nel 2017; performance “Visionart”, Ex macelli milanesi MACAO, Milano; la performance “Muz al C.R.A”, C.R.A Centro Raccolta Arte, San Miniato, PI, nel 2016) accreditandosi tra gli artisti emergenti più interessanti.