N.I.P. New Ideal Photography part. #2

Milano - 24/06/2014 : 31/07/2014

Sabrina Raffaghello Arte Contemporanea ha festeggiato gli 11 anni di attività con l'apertura di una nuova sede nel cuore di Milano in via Gorani 7, con il progetto N.I.P. New Ideal Photography che riunisce in una collettiva in due puntate una selezione degli artisti con cui Sabrina Raffaghello ha costruito il suo percorso nella storia e nel mercato della fotografia.

Informazioni

  • Luogo: SABRINA RAFFAGHELLO ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: via Gorani 7 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 24/06/2014 - al 31/07/2014
  • Vernissage: 24/06/2014 ore 20
  • Generi: fotografia, collettiva
  • Orari: mart. – ven. h.11 – 19 e sabato su appuntamento

Comunicato stampa

Sabrina Raffaghello Arte Contemporanea ha festeggiato gli 11 anni di attività con l'apertura di una nuova sede nel cuore di Milano in via Gorani 7, con il progetto N.I.P. New Ideal Photography che riunisce in una collettiva in due puntate una selezione degli artisti con cui Sabrina Raffaghello ha costruito il suo percorso nella storia e nel mercato della fotografia

Questa seconda parte espone Nik Barte, Gianluca Beccari, Gianluca Chiodi, Massimo Festi, Marco Giovani, Pina Inferrera, Barbara La Ragione, Giancarlo Marcali, Rosetta Messori, Oriella Montin, Ivan Piano, Edoardo Romagnoli, Mirko Rotondi, Nicola Vinci e Grace Zanotto che raccontano un percorso di fotografia di sperimentazione e installazione sdoganando il linguaggio fotografico dal concetto di immagine rappresentativa. La fotografia diventa contemporanea e a pieno titolo mezzo per esprimere la contemporaneità. Il progetto New Ideal Photography racconta 11 anni in cui la fotografia è cresciuta nel sistema dell’arte contemporanea diventando un elemento importante per il collezionismo e per le istituzioni, anni in cui la galleria è cresciuta insieme ad artisti, collezionisti e curatori promuovendo e ideando eventi come la Biennale di Video Fotografia e partecipando attivamente alla scena culturale. Sabrina Raffaghello unisce conoscenza e passione per rendere la fotografia un linguaggio contemporaneo, accessibile e condivisibile. La definizione che meglio illustra la scelta di specializzarsi in un linguaggio che porta la rappresentazione e la sperimentazione in una dimensione di multi medialità e contemporaneità è quella affidata alle parole di Tiziano Terzani “Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea”. In quest’ottica New Ideal Photography vuole illustrare come gli artisti riescono a rappresentare nella ricerca di un ideale canone di bellezza un’idea.