Mirai Moriyama – Upload a new mind to the boby

Rovereto - 24/04/2016 : 24/04/2016

La performance di Mirai Moriyama è il primo di tre appuntamenti organizzati e prodotti congiuntamente dal Mart e dal Festival Oriente Occidente.

Informazioni

Comunicato stampa

La performance di Mirai Moriyama è il primo di tre appuntamenti organizzati e prodotti congiuntamente dal Mart e dal Festival Oriente Occidente.
L'eclettico artista giapponese, Ambasciatore Culturale dall'Agenzia per gli Affari Culturali, coreografa gli spazi del museo di Rovereto.

Lo spettacolo Upload a new mind to the boby è stato pensato da Mirai Moriyama per la mostra NewSensorium - Exiting failure of modernization, a cura di Yuko Hasegawa, realizzata dal ZKM, centro di arte e tecnologia di Karlsruhe, in Germania. In mostra 16 artisti asiatici per esplorare nuovi regni sensoriali



Ripensato per gli spazi del Mart, il lavoro di Moriyama è una performance sul corpo, sulle sovrastrutture, sulle nuove tecnologie. Un'indagine sui valori e vincoli della contemporaneità.
Il coreografo indossa una membrana che rappresenta un sistema operativo esistente (OS). Asciugandosi e irrigidendosi, la membrana si rompe e si stacca in seguito ai movimenti della danza, come se un sistema operativo appena caricato entrasse in conflitto con le impostazioni esistenti. Il tappeto sonoro che accompagna la performance decostruisce il nome dell'esecutore nelle sillabe MO-RI-YA-MA-MI-RA-I.

Mirai Moriyama
Danzatore e attore. Nato nel 1984 a Kobe, in Giappone. Vive e lavora a Tokyo. Mirai Moriyama sperimenta e studia diverse discipline di danza, tra cui il jazz, la danza classica e l’hip hop, prima di fare il suo debutto sul palcoscenico nel 1999. Da allora, è apparso in una lunga lista di produzioni teatrali, film e fiction televisive. Più di recente, Moriyama ha lavorato su spettacoli di danza-guidata, e nel 2013 è stato nominato Ambasciatore Culturale dall'Agenzia per gli Affari Culturali- Cultural Ambassador by the Agency for Cultural Affairs. Come Ambasciatore Culturale, ha trascorso del tempo in Israele, in Belgio, e in diversi altri paesi europei, lavorando con diversi gruppi di performer artistici.


Lunedì 25 aprile, apertura festiva delle tre sedi: Mart e Casa Depero, ore 10-18, e Galleria Civica Trento, ore 10-13/14-18.