Lorenzo Custer – Calligrafia paesaggistica

Firenze - 18/01/2012 : 02/02/2012

Calligrafia paesaggistica - Landschaftskalligraphie. I paesaggi calligrafici sono disegni su carte special, 50 opere nate negli ultimi quarant'anni quando l'architetto ha iniziato a disegnare gli orizzonti dei paesi del Malcantone.

Informazioni

  • Luogo: FONDAZIONE IL BISONTE
  • Indirizzo: via San Niccolò, 24r 50125 - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 18/01/2012 - al 02/02/2012
  • Vernissage: 18/01/2012 ore 18
  • Autori: Lorenzo Custer
  • Generi: personale, disegno e grafica
  • Orari: da lunedì a giovedì 9-13/15-19; ven 15-19. Sabato e domenica e festivi chiuso.

Comunicato stampa

I paesaggi calligrafici sono disegni su carte speciali che l’architetto svizzero Lorenzo Custer presenta per la prima volta alla Fondazione Il Bisonte. Una cinquantina di opere nate negli ultimi quarant’anni quando ha iniziato a disegnare gli orizzonti dei paesi del Malcantone. Custer rappresenta il mondo che lo circonda e che costruisce con poche linee e evocando orizzonti pieni e vuoti, evidenziando le strutture essenziali, decifrando geometrie nascoste nella natura. Il processo avviene prima a matita, con la continua sovrapposizione degli schizzi poi, per ridurre i tratti, Custer usa la penna stilografica o il pennino “rotring”

A ogni passaggio le linee sono sintetizzate fino a giungere ad un disegno neutro. L’originalità dei lavori di Lorenzo Custer si compone con la scelta di carte speciali e con cornici scelte intenzionalmente con i connotati del disegno. La mostra, dopo Il Bisonte, proseguirà a Zurigo presso la Galleria Frankengasse.

Lorenzo Custer nasce a Berna nel 1945. A Zurigo segue gli studi al Politecnico come Architetto. Nel 1969/70 è a Londra dove segue un corso presso l’Architectural Association School . Dal 1971 vive in Ticino lavorando come Architetto e pianificatore. Dal 1979 al 1984 ha lavorato con la Building Workshop di Renzo Piano a Genova. Con la moglie Catrin e i quattro figli lavora oltre nell’Architettura anche nell’agricoltura a Beride nel Malcantone/Ticino, coltivando e lavorando il paesaggio.