L’Aula del primo Senato d’Italia dal Palazzo Madama di Torino a quello di Roma

Torino - 27/05/2019 : 27/05/2019

Un racconto per immagini, musiche e voci: presentazione del progetto del liceo artistico "Aldo Passoni".

Informazioni

Comunicato stampa

Lunedì 27 maggio 2019 alle ore 16.00 il Liceo artistico statale “Aldo Passoni” di Torino, diretto dal prof. Giovanni La Rosa, presenta nel Gran Salone dei Ricevimenti di Palazzo Madama il progetto di un video dedicato alla storia dell'Aula del primo Senato italiano

Un prodotto multimediale che racconta, con suggestioni musicali, immagini e voci, le vicende della nascita nel 1848 del Senato Subalpino e poi italiano (1861) con la sua prima sede nel Palazzo Madama di Torino, e il successivo, contestato trasferimento nel 1864 a Firenze negli Uffizi, fino al definitivo stabilirsi nel Palazzo Madama di Roma dal 1871. Un video realizzato dagli studenti del Liceo Passoni in collaborazione con i loro docenti dell'indirizzo Design del Tessuto e della Moda nell’ambito di un percorso d’alternanza scuola-lavoro. Le riprese del filmato verranno effettuate nel corso dell’anno scolastico 2019-2020 in luoghi risorgimentali emblematici di Torino, compreso ovviamente Palazzo Madama, e il video avrà due versioni: una “estesa”, con finalità didattiche, e un'altra sintetica e bilingue (italiano-inglese) destinata a siti istituzionali.

In concomitanza a questa presentazione, il Liceo Passoni illustrerà anche l’applicazione MatiTO’, nata dalla collaborazione tra il Liceo Passoni e The Paper Lab–Miranda aps, grazie ai Fondi Strutturati Europei del Programma Operativo Nazionale (PON). Una APP fatta apposta per rendere accessibile a un vasto pubblico la fruizione di beni culturali e, in particolare, di alcuni monumenti storici di Torino riprodotti con disegni d’immediata leggibilità. L’app MatiTO’ è una sorta di micro-guida bilingue di Torino, che, pur essendo progettata con finalità eminentemente turistiche, si presta bene per la sua versatilità a essere utilizzata anche in ambiti didattici.