La Vergine delle Rocce della National Gallery London

Milano - 06/06/2014 : 06/06/2014

Conferenza sul restauro della Vergine delle Rocce di Leonardo da Vinci della National Gallery di Londra, tenuta da Larry Keith, Head of Conservation and Keeper del museo londinese.

Informazioni

Comunicato stampa

MILANO

VENERDÌ 6 GIUGNO 2014, ORE 17.30

PALAZZO REALE - Sala Conferenze (piazza Duomo 14)



CONFERENZA SUL RESTAURO DELLA

VERGINE DELLE ROCCE DI LEONARDO DA VINCI

DELLA NATIONAL GALLERY DI LONDRA



Secondo appuntamento del progetto RRM - Restauratori e Restauri in Museo, promosso dall’Associazione Giovanni Secco Suardo e cofinanziato da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia







Interviene:

Larry KEITH

Head of Conservation and Keeper, National Gallery, London

Presenta:

Mauro NATALE

Storico dell’arte

Introducono:

Filippo DEL CORNO

Assessore alla Cultura del Comune di Milano

Caterina BON VALSASSINA

Direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia

Claudio SALSI

ICOM - International Council of Museums

Venerdì 6 giugno 2014 alle ore 17.30, nella Sala conferenze di Palazzo Reale a Milano (piazza Duomo 14) si terrà una conferenza sul restauro della Vergine delle Rocce di Leonardo da Vinci della National Gallery di Londra, tenuta da Larry Keith, Head of Conservation and Keeper del museo londinese. Intento della conferenza è la discussione delle problematiche conservative e dell’avvicinamento di un pubblico allargato al tema del restauro in vista del progetto RRM - Restauratori e Restauri in Museo.

Introdurranno la serata Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura del Comune di Milano, Caterina Bon Valsassina, Direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia, Claudio Salsi, ICOM - International Council of Museums. Modererà la conversazione Mauro Natale, storico dell’arte.



Il tema dell’incontro - secondo appuntamento del progetto RRM - Restauratori e Restauri in Museo, promosso dall’Associazione Giovanni Secco Suardo e cofinanziato da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia - sarà il restauro recentemente concluso del dipinto La Vergine delle Rocce di Leonardo da Vinci, conservato alla National Gallery di Londra. Il capolavoro leonardesco è stato realizzato a più riprese, come seconda versione rispetto a quella oggi custodita al Louvre. Il restauro iniziato nel 2008 e durato circa un anno e mezzo ha assottigliato lo spessore della verniciatura applicata in occasione di un precedente restauro, avvenuto nei tardi anni quaranta del Novecento. L’operazione di pulizia ha restituito l’originario effetto scultoreo frutto della maestria di Leonardo nello sfumare i valori tonali dal chiaro allo scuro, qualità estetica divenuta difficile da apprezzare a causa dell’ingiallimento e de-saturazione della vernice invecchiata nel tempo.



Ingresso libero.

Per ragioni organizzative, è necessario prenotarsi all’indirizzo: [email protected]



Le due conferenze (la prima si è tenuta lo scorso 9 maggio a Palazzo della Regione) costituiscono il punto di partenza di RRM - Restauratori e Restauri in Museo, un progetto che raggiungerà nel prossimo autunno il proprio culmine con un percorso espositivo che coinvolgerà sei importanti musei milanesi - Pinacoteca di Brera, Castello Sforzesco, Museo del Novecento, Galleria Arte Moderna, Museo Poldi Pezzoli, Museo Diocesano - e per mezzo del quale verranno approfondite quelle opere, in essi custodite, particolarmente significative dal punto di vista delle vicende di restauro che le hanno interessate. L’intento di RRM - Restauratori e Restauri in Museo è quello di arricchire e completare la lettura dei capolavori così selezionati, stimolando e coinvolgendo i visitatori nella conoscenza della loro storia conservativa e, in generale, del restauro italiano.



Si realizzerà così un itinerario cittadino tra i sei musei partecipanti costituito da postazioni multimediali collocate accanto a ciascuna opera, raccontandone gli interventi più difficili, le fasi più traumatiche e le figure coinvolte. Il visitatore, invitato a interagirvi, sarà accompagnato nelle varie tappe di un percorso che si posizionerà trasversalmente rispetto le singole specificità delle realtà museali aderenti il progetto.

Oltre a ciò, è prevista una serie di azioni che incrementeranno la portata divulgativa del progetto come la formazione specifica di guide, incontri sul tema con le scuole e produzione di materiali a stampa.



L’Associazione Giovanni Secco Suardo, intitolata a una figura la cui opera ha avuto un ruolo altamente significativo nella storia del restauro italiano e internazionale, opera dal 1991 come Centro Studi e Progetti per stimolare e approfondire la ricerca storica e culturale, tecnica e scientifica, il confronto con problematiche di conservazione di altre realtà culturali, favorendo il continuo aggiornamento e il confronto su argomenti e metodologie avanzate.

Dal 1996 l’Associazione Giovanni Secco Suardo inoltre coordina il progetto nazionale sulla storia dei restauratori italiani e sugli interventi da loro realizzati “ASRI - Archivio Storico Nazionale e Banca Dati dei Restauratori Italiani”.



Milano, giugno 2014