La Mia Battaglia. Franco Maresco incontra Letizia Battaglia

Roma - 23/02/2017 : 23/02/2017

Palermo, la fotografia, ma anche la malattia mentale, la vita e la morte, l’amore e la vecchiaia. Di questo e altro parla la grande fotografa Letizia Battaglia a Franco Maresco nel film documentario La Mia Battaglia. Franco Maresco incontra Letizia Battaglia (2016 - durata 30' - b/n -colore).

Informazioni

Comunicato stampa

Roma, 16 febbraio 2017. Palermo, la fotografia, ma anche la malattia mentale, la vita e la morte, l’amore e la vecchiaia. Di questo e altro parla la grande fotografa Letizia Battaglia a Franco Maresco nel film documentario La Mia Battaglia. Franco Maresco incontra Letizia Battaglia (2016 - durata 30' - b/n -colore). Il film, esposto nella grande mostra in corso al MAXXI dedicata alla celebre fotografa siciliana (fino al 17 aprile 2017), sarà proiettato all’Auditorium del Museo il prossimo 23 febbraio alle ore 18:00, alla presenza dell’autore e di Letizia Battaglia che, a seguire, incontreranno il pubblico del MAXXI



Il film, prodotto dall’Associazione Culturale Lumpen grazie al contributo del Comune di Palermo, è un racconto intenso e inedito di una città che Letizia Battaglia ha fatto conoscere nel mondo per la sua violenza, senza mai dimenticare la grazia, l'innocenza e la voglia di non arrendersi.

Durante l’incontro che seguirà la proiezione, Battaglia e Maresco approfondiranno le tematiche suggerite dal film e il lavoro di una delle figure più importanti della fotografia contemporanea non solo per i suoi scatti saldamente presenti nell’immaginario collettivo, ma anche per il valore civile ed etico da lei attribuito al fare fotografia. Introduce Giovanna Melandri, Presidente Fondazione MAXXI; intervengono i curatori della mostra Paolo Falcone, Margherita Guccione e Bartolomeo Pietromarchi.

La mostra LETIZIA BATTAGLIA . Per Pura Passione (al MAXXI fino al 17 aprile 2017) esplora a 360 gradi tutti gli aspetti della poliedrica, coraggiosa, infaticabile personalità di Letizia Battaglia e restituire la complessità dei suoi interessi tra fotografia, editoria, teatro sperimentale, politica. Esposte oltre 200 fotografie, tra cui la grande installazione Anthologia che raccoglie la summa del suo lavoro (un labirinto di 120 fotografie in bianco e nero di grande formato appese al soffitto): testimonianza di quaranta anni di vita e società italiana. In mostra anche documenti inediti, riviste, pubblicazioni, film, interviste.

Letizia Battaglia (Palermo 1935). Per trent'anni ha fotografato la sua terra, la Sicilia, con immagini in bianco e nero crude e dolorose, denunciando l'attività mafiosa e i ripetuti attacchi alla società civile. Come responsabile dei servizi fotografici de «L'Ora» di Palermo ha realizzato alcuni tra i reportage più coraggiosi e incisivi. Nel corso degli anni ha messo il suo al servizio di cause diverse, dalla questione femminile, ai problemi ambientali, ai diritti dei carcerati. Un impegno che le è valso molti riconoscimenti, come il premio "W. Eugene Smith" per la fotografia sociale (1985), il Deutschen Gesellschaft für Photographie (2007) o il Cornell Capa Infinity Award di New York (2009), per citarne solo alcuni tra i più prestigiosi. È cofondatrice del centro di documentazione "Giuseppe Impastato".

Franco Maresco (Palermo, 1958). Regista, sceneggiatore, autore televisivo e teatrale ha lavorato in coppia con Daniele Ciprì, nel duo Ciprì e Maresco, con cui tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90 ha realizzato per la TV lavori per Blob, Fuori orario. Cose (mai) viste, Avanzi e, soprattutto, Cinico TV. Nel 1995 realizza il suo primo film con Ciprì, Lo zio di Brooklyn, a cui segue Totò che visse due volte, vero caso cinematografico