Cagliari ospita la seconda edizione del festival Expop Teatro (direzione artistica di Valeria Orani e Valeria Ciabattoni) dedicata al tema dell'"Assassinio dell'Estetica", con un ricco calendario di incursioni urbane di arti performative e visive, disseminate per le strade del capoluogo sardo e offerte gratuitamente al pubblico.

Informazioni

  • Luogo: LOCALE
  • Indirizzo: piazza San Giacomo - Cagliari - Sardegna
  • Quando: dal 04/09/2012 - al 09/09/2012
  • Vernissage: 04/09/2012 ore 18
  • Generi: arte contemporanea, performance – happening, serata – evento, teatro
  • Orari: ore 18-21
  • Sito web: http://www.expopteatro.com
  • Email: expopteatro@gmail.com

Comunicato stampa


Cagliari ospita la seconda edizione del festival EXPOP TEATRO (direzione artistica di Valeria Orani e Valeria Ciabattoni) dedicata al tema dell'"Assassinio dell'Estetica", con un ricco calendario di incursioni urbane di arti performative e visive, disseminate per le strade del capoluogo sardo e offerte gratuitamente al pubblico.
I vari nuclei artisti sono ospitati in location insolite e disparate, come lavanderie a gettoni, distributori di benzina, scale mobili, mezzi di trasporto, giardini, toilette, camerini di prova e locali commerciali momentaneamente sfitti



Una seconda edizione, dunque, completamente rinnovata e accresciuta di una manifestazione che, dopo il successo dello scorso anno, rappresenta ormai un piccolo cult, capace di calamitare l'attenzione dell'intero territorio regionale. E non solo.

Oltre alle performance teatrali, che costituiscono il cuore pulsante della manifestazione, sono tre i progetti di arte contemporanea che arricchiscono l'offerta del Festival:
"Autoportraits", antologica del fotografo Roberto Foddai (a cura di Francesco Paolo Del Re)
"Next-door monsters", mostra collettiva con opere di Nicola Alessandrini, Bafefit, Zaelia Bishop, Alessio Bogani, Diavù (David Vecchiato), Claudio Evangelista, Giovanni Gaggia, Ferenkz Kilian, Lucamaleonte, AliCè (Alice Pasquini), Paolo Petrangeli, Riot Queer, Mauro Santucci e YoIrene (a cura di Francesco Paolo Del Re)
"Songs for Lovers", installazione multimediale di Elio Castellana.

Le mostre sono visitabili a Cagliari dal 4 al 9 settembre, con inaugurazione alle 18 del 4 settembre.

ARTE PER EXPOP TEATRO 2.0
“NEXT-DOOR MONSTERS”
Nicola Alessandrini, Bafefit, Zaelia Bishop, Alessio Bogani, Diavù (David Vecchiato), Claudio Evangelista, Giovanni Gaggia, Ferenkz Kilian, Lucamaleonte, AliCè (Alice Pasquini),
Paolo Petrangeli, Riot Queer, Mauro Santucci e YoIrene
A cura di Francesco Paolo Del Re

Cagliari, dal 4 al 9 settembre 2012

Arte contemporanea a Cagliari per la seconda edizione di exPop Teatro (www.expopteatro.com), vetrina di arti performative e contaminazioni visuali nata nel 2011 con la direzione artistica di Valeria Orani e Valeria Ciabattoni all’interno del programma dell’European Jazz Expo.

Dopo essere stata presentata a Roma (Laboratori Sotterranei) e aver fatto tappa a Bari (Galleria Fabrica Fluxus), inaugura il 4 settembre 2012 alle ore 18.00 ed è visitabile fino al 9 settembre la mostra collettiva “Next-door monsters”, cura di Francesco Paolo Del Re, allestita negli spazi di Locale in piazza San Giacomo angolo via Sulis.
Sono quattordici gli artisti protagonisti della tappa cagliaritana del progetto: Nicola Alessandrini, Bafefit, Zaelia Bishop, Alessio Bogani, Diavù (David Vecchiato), Claudio Evangelista, Giovanni Gaggia, Ferenkz Kilian, Lucamaleonte, AliCè (Alice Pasquini), Paolo Petrangeli, Riot Queer, Mauro Santucci e YoIrene.

Nato all’intersezione tra cinema e arte contemporanea, “Next-door monsters” è un progetto espositivo in divenire, aperto a contributi sempre nuovi, che vuole costituire un archivio del mostruoso da addomesticare e promette al popolo dei vernissage un’esperienza artistica ironicamente agghiacciante, mescolando in un mix da incubo i linguaggi della fotografia, della street art, del disegno, dell’incisione, dell’illustrazione e della pittura.

"Attingendo al vasto patrimonio dell’immaginario horror, bizzarro e pauroso – scrive il curatore Francesco Paolo Del Re – la mostra proporre una riscrittura di alcune figure mostruose che affollano il repertorio cinematografico, popolari o quasi dimenticate, ancestrali o di nuovissima confezione. Attraverso lo sguardo disparato degli artisti, lo spettatore è chiamato a essere protagonista di un’indagine di desideri, ambizioni e possibilità dei mostri della porta accanto o dei mostri dentro di noi”.
Spaventosamente variegata la selezione dei mostri a cui gli artisti rendono omaggio, evocati dalle pieghe di classici come “Nosferatu il vampiro” di Friedrich Wilhelm Murnau (1922), “La moglie di Frankenstein” di James Whale (1935) e “Il mostro della laguna nera” di Jack Arnolds (1954), per arrivare ai più recenti, ma altrettanto celebri, “Un lupo mannaro americano a Londra” di John Landis (1981), “Batman” di Tim Burton (1989) e “Donnie Darko” di Richard Kelly (2004). Passando anche per scelte meno convenzionali come “The Elephant Man” di David Lynch (1980), “Che fine ha fatto Baby Jane?” di Robert Aldrich (1962) e “Gli Uccelli” di Alfred Hitchcock (1963).

“Easy going monsters, mostri alla mano – spiega Del Re -. Mostri come vicini di pianerottolo. I mostri sono tra noi. Escono fuori dalle remote regioni dell’incubo, dai meandri dell’immaginario collettivo. Fuori dal cinema e dalla letteratura di genere. Liberi, davvero, circolano nelle città all’orlo del collasso. Si confondono tra le folle e le tribù metropolitane e si mostrano in tutto il loro oscuro splendore a chi ha occhi buoni per vederli. Rivendicano il diritto di un’esistenza che fuoriesca dai limiti delle narrazioni preordinate, abbattendo ogni distinzione tra reale e fittizio, scena e fuori scena. Non siamo più in pericolo? Sono mostri addomesticati, diventati creature civili? O siamo sull’orlo di una mostruosa, incontenibile, inenarrabile insurrezione?”.


INFORMAZIONI TECNICHE:
TITOLO: NEXT-DOOR MONSTERS
AUTORI: Nicola Alessandrini, Bafefit, Zaelia Bishop, Alessio Bogani, Diavù (David Vecchiato), Claudio Evangelista, Giovanni Gaggia, Ferenkz Kilian, Lucamaleonte, AliCè (Alice Pasquini), Paolo Petrangeli, Riot Queer, Mauro Santucci e YoIrene
A CURA DI: Francesco Paolo Del Re
LUOGO: Cagliari, piazza San Giacomo angolo via Sulis
QUANDO: dal 4 al 9 settembre 2012, orario 18.00/21.00
VERNISSAGE: 4 settembre 2012, ore 18.00
INFORMAZIONI: cell. 393.5631511 - [email protected] - www.expopteatro.com
INGRESSO GRATUITO

CONTATTI CON LA STAMPA:
Ufficio stampa nazionale: Francesco Paolo Del Re – 392.8918793 – [email protected]
Ufficio stampa Sardegna: Anna Brotzu – 328.6923069 – [email protected]


ARTE PER EXPOP TEATRO 2.0
“AUTOPORTRAITS”
MOSTRA PERSONALE DI ROBERTO FODDAI
A cura di Francesco Paolo Del Re

Cagliari, dal 4 al 9 settembre 2012

Arte contemporanea a Cagliari per la seconda edizione di exPop Teatro (www.expopteatro.com), vetrina di arti performative e contaminazioni visuali nata nel 2011 con la direzione artistica di Valeria Orani e Valeria Ciabattoni all’interno del programma dell’European Jazz Expò.

Inaugura il 4 settembre 2012 alle ore 18.00 ed è visitabile fino al 9 settembre la mostra personale “Autoportraits” di Roberto Foddai, allestita negli spazi in piazza San Giacomo angolo via Sulis, e curata da Francesco Paolo Del Re. L’esposizione è la prima antologica, dopo molti anni di assenza dal suolo italiano, degli scatti del fotografo di origine sarda residente e operante da molti anni a Londra. Assumendo di volta in volta le sembianze di personaggi storici e della cultura (per esempio Frida Kahlo, Gavino Ledda, Adolf Hitler e Fidel Castro) e diventando protagonista di originali ripensamenti di alcuni celebri capolavori della storia dell’arte, nei suoi autoritratti Foddai offre una personale visione del mito nel mondo contemporaneo. Una riflessione, quella del fotografo, che parte dalla pratica della citazione e sfida i limiti e gli stereotipi della percezione della bellezza, nel tentativo di assassinare l’estetica con una risata.
“Come altri artisti che utilizzano la fotografia come mezzo principale – scrive Roberto Foddai – in un primo momento ho iniziato a fare foto a me stesso per motivi pratici. Ho sempre fatto fatica a trovare persone disposte a imbruttirsi. La nostra società sembra essere davvero ossessionata da concetti come ‘brutto’, ‘grasso’, ‘vecchio’ e poche persone sono disposte ad apparire meno attraenti di come sono”.

INFORMAZIONI TECNICHE:
TITOLO: ROBERTO FODDAI. AUTOPORTRAITS
AUTORE: Roberto Foddai
A CURA DI: Francesco Paolo Del Re
LUOGO: Cagliari, piazza San Giacomo angolo via Sulis
QUANDO: dal 4 al 9 settembre 2012, orario 18.00/21.00
VERNISSAGE: 4 settembre 2012, ore 18.00
INFORMAZIONI: cell. 393.5631511 - [email protected] - www.expopteatro.com
INGRESSO GRATUITO

ARTE PER EXPOP TEATRO 2.0
“SONGS FOR LOVERS”
INSTALLAZIONE MULTIMEDIALE DI ELIO CASTELLANA

Cagliari, dal 4 al 9 settembre 2012

Arte contemporanea a Cagliari per la seconda edizione di exPop Teatro (www.expopteatro.com), vetrina di arti performative e contaminazioni visuali nata nel 2011 con la direzione artistica di Valeria Orani e Valeria Ciabattoni all’interno del programma dell’European Jazz Expo.
Visitabile dal 4 al 9 settembre settembre 2012 (con inaugurazione il 4 settembre alle ore 18.00) la mostra personale “Songs for lovers” di Elio Castellana, allestita negli spazi di Sulis71 invia Sulis 71, presenta un’installazione multimediale composta di lightbox e videoproiezioni. Elio Castellana, regista di teatro e di corti cinematografici e cofondatore di Accademia degli Artefatti, è da anni impegnato in un personale percorso di ricerca sul video e sulle sue evoluzioni.
In un’inedita combinazione, classiche canzoni d’amore si sposano a video scaricati da siti porno in cui gli utenti si espongono liberamente e in solitudine di fronte alla propria webcam per condividere, attraverso le immagini, la pratica di un segreto erotico. “‘Songs for lovers’ – scrive Elio Castellana – prende ispirazione dalle compilation musicali dedicate agli innamorati e allude a un mondo di emozioni di facile consumo, attraverso l’evocazione di un universo fatto di sentimenti stereotipati sull’amore. Questa presunta compilation è però un viaggio di conoscenza disincantato e disperato insieme, dove lo spettatore attraversa, accompagnato dai grandi classici d’amore della nostra epoca, tanti stati d’animo e tante visioni diverse sul bisogno d’amore, sulle diverse forme della sessualità, sulla solitudine. ‘Songs for lovers’ è una riflessione sull’amore nel mondo contemporaneo, sul limite del concetto di rappresentazione, sempre in bilico fra pubblico e privato; è un lavoro sulla mancanza di pornografia, senza uno sguardo definitivo sull’estetica dell’oggetto. Ma soprattutto ‘Songs for lovers’ è un lavoro sulla proprietà economica e sui diritti dell’immagine. Chi guarda? Chi è guardato? A chi appartiene lo sguardo, a chi appartiene l’immagine? Chi è quella persona che guardo? Si appartiene? È proprietaria della sua immagine? È mia? Qual è il punto di vista da adottare? La stratificazione del soggetto apre un universo di visioni non più classificabili; e dove non c’è più uno sguardo ‘giusto’ e ‘definitivo’, lì c’è libertà di pensiero. È nella ricchezza della differenza e dell’incoerenza che forse si può trovare ancora la forza di dirci esseri umani”.

INFORMAZIONI TECNICHE:
TITOLO: ELIO CASTELLANA. SONGS FOR LOVERS - AUTORE: Elio Castellana
LUOGO: Cagliari, Sulis71, via Sulis 71 - INGRESSO GRATUITO
QUANDO: dal 4 al 9 settembre 2012, orario 18.00/21.00 - VERNISSAGE: 4 settembre 2012, ore 18.00
INFORMAZIONI: cell. 393.5631511 - [email protected] - www.expopteatro.com