Ethan Cook – Papers

Roma - 19/12/2020 : 29/01/2021

T293 è lieta di presentare Papers, una serie di nuove opere su carta di Ethan Cook.

Informazioni

  • Luogo: T293
  • Indirizzo: via Ripense 6 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 19/12/2020 - al 29/01/2021
  • Vernissage: 19/12/2020
  • Autori: Ethan Cook
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Tuesday - Friday: 12-19 Saturday: 15-19

Comunicato stampa

T293 è lieta di presentare Papers, una serie di nuove opere su carta di Ethan Cook. La mostra fa parte del progetto curatoriale Also on View, ideato dalla galleria come un approccio nuovo alla sperimentazione, nel quale diversi linguaggi artistici vengono messi in dialogo, aprendo ulteriori possibilità di confronto. Inserito nel programma espositivo della galleria, il progetto è pensato al tempo stesso per riattivare lo spazio, inteso come organismo vivente in trasformazione.

Da sempre interessato all'esistenzialismo materiale legato alla pratica del tessere la tela, Cook adotta un approccio equivalente per il processo di fabbricazione della carta

Per fare ciò la utilizza come materiale su cui lavorare, invece che come sopporto, e realizza i lavori immergendo uno stampo in una vasca di polpa pigmentata che viene poi estratta, pressata e infine asciugata.

Costruendo il colore soltanto attraverso pigmento, materiale organico e acqua, l'artista mette in mostra non solo la struttura del colore, ma anche l'atto del produrlo. Mentre i visitatori esaminano i pezzi di carta colorati prodotti a mano, geometricamente composti in combinazioni di quattro, sono in grado di intravedere ciò che è stato fatto durante il processo. Tutte le idiosincrasie e le eventuali sviste che inevitabilmente si manifestano fanno parte del processo e di conseguenza, parte dei lavori. Esse sono inoltre tracce della presenza dell'artista e la prova che il lavoro è di fatto realizzato a mano e non a macchina. L'atto di produrre il colore, contemporaneamente alla produzione della materia, è il metodo che Cook adotta per sovvertire la pittura astratta e per fare qualcosa di radicale entro i confini del fare arte.