Cuba-Italia (andata e ritorno)

Milano - 15/01/2013 : 01/02/2013

Uno sguardo speciale sull'arte contemporanea cubana attraverso le opere di tre artisti, diversi tra loro per età e linguaggio, accomunati però dal desiderio di potersi confrontare con la realtà artistica italiana.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO D'ARS
  • Indirizzo: Via Sant'agnese 12/8 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 15/01/2013 - al 01/02/2013
  • Vernissage: 15/01/2013 ore 18
  • Curatori: Daniele Decia
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: da lunedì a venerdì h.16 -19.30 / su appuntamento
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

CUBA – ITALIA (andata e ritorno)
yunior acosta - vladimir de león llaguno – noel morera cruz
l

INAUGURAZIONE martedì 15 gennaio 2013| dalle 18.00 alle 22.00
A cura di Daniele Decia


Uno sguardo speciale sull'arte contemporanea cubana attraverso le opere di tre artisti, diversi tra loro per età e linguaggio, accomunati però dal desiderio di potersi confrontare con la realtà artistica italiana

Reduci dalla recente esposizione “SENZA CONFINI” a Palazzo Ducale di Genova (a cura di Massimiliano Toso), Yunior Acosta, Vladimir De León Llaguno e Noel Morera Cruz vengono ora riproposti allo Studio D’Ars di via Sant’Agnese 12/8 a Milano.

YUNIOR ACOSTA (Villa Clara, Cuba,1978): scultore, disegnatore e autore di video di animazione, laureato presso l'Instituto Superior de Arte di La Habana, ha al suo attivo diverse esposizioni personali a Cuba, oltre alla partecipazione a Cuba Avant-Garde 2010, la grande esposizione di Arte Cubana di Pechino, unico giovane insieme ai mostri sacri del panorama artistico cubano contemporaneo. Ha recentemente ricevuto il prestigioso premio Habana Club 2012 come miglior scultore di Cuba.
L'artista propone una visione cosmopolita, dove convivono l'osceno e il sublime, il tradizionale e il contemporaneo, la soddisfazione e il disgusto.

VLADIMIR DE LEÓN LLAGUNO (La Habana, Cuba, 1963): diplomato presso la Academia Nacional de Bellas Artes San Alejandro a La Habana, è il fondatore del gruppo Nudo, che ha rivoluzionato la cartellonistica cinematografica cubana degli anni 80. Oltre alle mostre personali in Libano, Giappone, Messico, Stati Uniti, Spagna, Venezuela e Cuba, ha partecipato a fiere internazionali in Spagna, Panama, Messico, Nicaragua, Giappone, Ecuador, Canada, Svezia, Danimarca, Stati Uniti e Cuba. Ha opere in permanenza presso il Museo di Arte Meguro a Tokyo e presso il Museo Frederick Weisman a Minneapolis.
Il suo percorso artistico si è sviluppato a partire dai lavori come grafico e cartellonista cinematografico, con la produzione di dipinti di icone tecnologiche e grandi collages. I suoi paesaggi rispecchiano una personalità determinata e concreta, ironia e voglia di vivere.

NOEL MORERA CRUZ (Matanzas, Cuba, 1962): pittore, scultore e orafo, si è diplomato presso la Academia Nacional de Bellas Artes San Alejandro a La Habana. Ha esposto le sue opere in mostre personali in Turchia, Spagna, Stati Uniti e Cuba e ha partecipato a numerose fiere internazionali e mostre collettive in Spagna, Messico, Stati Uniti, Ecuador e Cuba. La rivista Colors (n.73) del Gruppo Benetton gli ha dedicato un lungo articolo focalizzato sui suoi paesaggi portuali, realizzati con petrolio e altri rifiuti industriali raccolti nella baia di La Habana. Ha illustrato diversi libri: su tutti l'edizione spagnola del romanzo El rastro de tu sangre sobre la nieve di Gabriel García Márquez.
La sua creatività è il mezzo per rompere gli schemi: nelle tele realizzate con il petrolio raccolto nell’allora inquinatissimo golfo di La Habana, Noel ha dipinto la baia utilizzando la baia stessa, in una sorta di gioco di specchi in cui la rappresentazione artistica riflette il paesaggio circostante.