Costas Varotsos / Michelangelo Pistoletto

Torino - 22/09/2020 : 16/01/2021

La Galleria Giorgio Persano inaugura il nuovo spazio di Via Stampatori 4 – Torino, con due mostre: la personale di Costas Varotsos “Europa 2” e “Comunicazione” di Michelangelo Pistoletto.

Informazioni

  • Luogo: GIORGIO PERSANO
  • Indirizzo: Palazzo Scaglia di Verrua | Via Stampatori 4 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 22/09/2020 - al 16/01/2021
  • Vernissage: 22/09/2020 ore 14
  • Autori: Michelangelo Pistoletto, Costas Varotsos
  • Generi: arte contemporanea, inaugurazione, personale
  • Orari: 22-23-24.09.2020 | h. 14 – 21

Comunicato stampa

Dal 22 al 24 settembre 2020 la Galleria Giorgio Persano inaugura il nuovo spazio di Via Stampatori 4 – Torino, con la personale di Costas Varotsos “Europa 2”. Il percorso espositivo si sviluppa intorno ad un’opera centrale, dalla quale trae il titolo la mostra, che vede rappresentate le 27 bandiere degli Stati membri dell’Unione Europea, stampate a grandi dimensioni su vetro ed infrante sul pavimento.

Con questa immagine dell’UE andata in pezzi, l’artista greco restituisce una lucida rappresentazione del rischio della sua dissoluzione e del suo rapporto precario con il resto del mondo

Per Varotsos “L’Unione Europea – per quanto un’idea geniale – è ora minacciata da forze centrifughe che non sappiamo davvero dove porteranno. Per anni nascondevamo le cose sotto il tappeto, ma ora la situazione sembra essere fuori controllo: è un momento critico, è come se portassimo la bandiera della Comunità Europea e ci cadesse di mano”.

Come di consueto, Varotsos predilige il vetro, che invade il nuovo spazio della galleria, creando un’immagine inquietante ed immediatamente riconoscibile nei colori delle bandiere.

Se i lavori dell’artista sottendono sempre una potenzialità di creazione, scomposizione e ricomposizione, qui “Europa 2” diviene un atto politico, una presa di posizione sociale. La lettura dell’installazione è quindi chiara e inequivocabile, ma nella sua oggettività sembra anche alludere ad un messaggio di speranza: la distruzione degli individualismi nazionali, se avviene su un orizzonte comune, può aprirsi alla possibilità di una più alta ricomposizione dei suoi singoli frammenti.



In ottemperanza alle linee guida sul distanziamento sociale, consentiremo ingressi scaglionati con un numero limitato di persone nello spazio espositivo.
Dal 22 al 24 settembre 2020 la Galleria Giorgio Persano inaugura un nuovo spazio all’interno cortile di Via Stampatori 4 – Torino, dove viene esposta una selezione di quadri specchianti tratti dalla serie “Comunicazione” e presentati in galleria, nell’ex Opificio Pastiglie Leone, nell’ottobre 2018.

Nelle opere scelte per questo evento, le figure sono rappresentate intente in conversazioni con i loro smartphones. Chiuse nei loro gesti, le donne ritratte portano ancor più lo spettatore a ricercare un dialogo con esse, che non sia mediato dalla tecnologia. Gli specchi di Pistoletto continuano così a registrare non soltanto il contemporaneo, ma anche l’attualità, quella viva e immediata del riflesso, per diventare infine documento storico per il futuro.

“Oggi il fenomeno della comunicazione ha assunto caratteristiche e dimensioni inimmaginabili fino a qualche decennio fa. Un piccolo telefono tascabile ci mette istantaneamente in rete con il mondo intero. I Quadri Specchianti, come computer ante litteram, sono allo stesso tempo il presente e la memoria. Inoltre queste opere esposte sono dei selfie in quanto ritraggono la persona con tutto ciò che sta alle spalle. L’umanità è ormai tecnologicamente collegata, fino al punto da rendere precaria la comunicazione interindividuale fuori dal sistema tecnologico. I lavori in mostra non hanno funzione né apologetica né critica, semplicemente documentano lo stato delle cose. Dobbiamo tuttavia constatare che la comunicazione ha anche un risvolto, ed è l’incomunicabilità. Per questo diviene impellente sviluppare una dimensione inedita che connetta il lato positivo e il lato negativo dei processi comunicativi trovando nuovi equilibri nei rapporti tra la natura e l’artificio, tra le persone singole e la società…” Michelangelo Pistoletto, agosto 2018



In ottemperanza alle linee guida sul distanziamento sociale, consentiremo ingressi scaglionati con un numero limitato di persone nello spazio espositivo.
Dal 22 al 24 settembre 2020 la Galleria Giorgio Persano inaugura un nuovo spazio all’interno cortile di Via Stampatori 4 – Torino, dove viene esposta una selezione di quadri specchianti tratti dalla serie “Comunicazione” e presentati in galleria, nell’ex Opificio Pastiglie Leone, nell’ottobre 2018.

Nelle opere scelte per questo evento, le figure sono rappresentate intente in conversazioni con i loro smartphones. Chiuse nei loro gesti, le donne ritratte portano ancor più lo spettatore a ricercare un dialogo con esse, che non sia mediato dalla tecnologia. Gli specchi di Pistoletto continuano così a registrare non soltanto il contemporaneo, ma anche l’attualità, quella viva e immediata del riflesso, per diventare infine documento storico per il futuro.

“Oggi il fenomeno della comunicazione ha assunto caratteristiche e dimensioni inimmaginabili fino a qualche decennio fa. Un piccolo telefono tascabile ci mette istantaneamente in rete con il mondo intero. I Quadri Specchianti, come computer ante litteram, sono allo stesso tempo il presente e la memoria. Inoltre queste opere esposte sono dei selfie in quanto ritraggono la persona con tutto ciò che sta alle spalle. L’umanità è ormai tecnologicamente collegata, fino al punto da rendere precaria la comunicazione interindividuale fuori dal sistema tecnologico. I lavori in mostra non hanno funzione né apologetica né critica, semplicemente documentano lo stato delle cose. Dobbiamo tuttavia constatare che la comunicazione ha anche un risvolto, ed è l’incomunicabilità. Per questo diviene impellente sviluppare una dimensione inedita che connetta il lato positivo e il lato negativo dei processi comunicativi trovando nuovi equilibri nei rapporti tra la natura e l’artificio, tra le persone singole e la società…” Michelangelo Pistoletto, agosto 2018



In ottemperanza alle linee guida sul distanziamento sociale, consentiremo ingressi scaglionati con un numero limitato di persone nello spazio espositivo.

L’Europa e il presente. Costas Varotsos e Michelangelo Pistoletto a Torino

Il nuovo spazio della Galleria Giorgio Persano a Torino ospita fino a gennaio la personale di Costas Varotsos “Europa 2” e “Comunicazione” di Michelangelo Pistoletto.