Contemporary Music Hub Milano

Milano - 18/12/2014 : 18/12/2014

Nasce il Contemporary Music Hub Milano, la prima realtà associativa di secondo livello interamente dedicata alla musica contemporanea e sperimentale in Italia.

Informazioni

  • Luogo: FABBRICA DEL VAPORE
  • Indirizzo: Via Giulio Cesare Procaccini 4 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 18/12/2014 - al 18/12/2014
  • Vernissage: 18/12/2014 dalle 18.30 alle 20.30
  • Generi: presentazione
  • Biglietti: ingresso libero
  • Email: nicoletta.tassan@musicpress.it

Comunicato stampa

Nasce il Contemporary Music Hub Milano, la prima realtà associativa di secondo livello interamente dedicata alla musica contemporanea e sperimentale in Italia.

AGON, Divertimento Ensemble, mdi ensemble, MMT Creative Lab, RepertorioZero, Sentieri selvaggi, grazie alla collaborazione del Comune di Milano e de La Fabbrica del Vapore, convergeranno nel network che raccoglie le energie dell’ambito musicale contemporaneo milanese, le identifica e le proietta all’interno della città



È una forma innovativa di collaborazione tra realtà di produzione e sperimentazione in ambito musicale e delle arti performative quella che la piattaforma Music Hub genera: una rete tra le associazioni che ne fanno parte e un sistema di condivisione di spazi produttivi, servizi, strategie e nuove forme organizzate di diffusione musicale, in un momento in cui l'interesse del pubblico verso la musica contemporanea e le nuove forme d'espressione artistica sembra essere sempre maggiore.

L'appuntamento di giovedì 18, punto di partenza della nuova attività programmata per il 2015, è l'occasione per raccontare il progetto, le finalità e caratteristiche dell’iniziativa attraverso performance live, speach informativi, un’installazione interattiva. AGON (con Pietro Pirelli e Giorgio Sancristoforo), l’ensemble Sentieri selvaggi (con Carlo Boccadoro, Andrea Dulbecco, Piercarlo Sacco e con la partecipazione di Giulia Gambaro) l’mdi ensemble (con Paolo Fumagalli), MMT Creative Lab (con Walter Prati) interverranno in quello che si configura come un vero e proprio incontro degli Stati generali della musica contemporanea a Milano.

RSVP
Ufficio stampa Music Hub

musicpress comunicazione

Marco Ferullo: [email protected] - + 39 347 19 32 762
Nicoletta Tassan: [email protected] - + 39 348 64 18 066



Programma

IDROFONI installazione interattiva con vibrazione sonora/visiva (2009)
AGON, Pietro Pirelli
La trasparenza dell’acqua è attraversata da luce purissima che, modulata, si proietta in un divenire di forme sonore. L’installazione, che s’inaugura con una performance musicale di Pietro Pirelli, resta funzionante per tutta la serata per interagire con il pubblico e con le altre esecuzioni.

Saluto del presidente di Music Hub e delle Associazioni che lo compongono

Bela (1979) di Luciano Berio, per due violini, 1’
Danza Transilvana (1933) di Béla Bartók, per due violini, 3'
Sentieri selvaggi, Piercarlo Sacco e Giulia Gambaro
Piercarlo Sacco e la giovane Giulia Gambaro eseguono il primo dei trentaquattro duetti per violini di Luciano Berio, dedicato a Béla Bartók, e un duetto del compositore ungherese.

Story (1940) di John Cage, per quattro esecutori, 3'
Sentieri selvaggi, Carlo Boccadoro, Andrea Dulbecco, Piercarlo Sacco
mdi ensemble, Paolo Fumagalli
Story di John Cage, secondo movimento di Living Room Music, consiste nella lettura ritmica di un brano tratto da The World is Round di Gertrude Stein.

Intervento di un rappresentante del Comune di Milano

Variations on Voyages (1974) - Il allait seul di Giacinto Scelsi, per violoncello ed elettronica, 6'
Voyager - Il allait seul di G. Scelsi è costruito sulla produzione costante di battimenti sulle doppie corde del violoncello. Questa originale elaborazione elettronica ci porta all’interno di strutture e intrecci di masse microtonali.
MMT Creative Lab, Walter Prati


Variations VI (1966) di John Cage, for a plurality of sound systems, 10’
AGON, Giorgio Sancristoforo
Per Variations VI, un progetto che Cage aveva lasciato libero nella sua esecuzione, Giorgio Sancristoforo ha studiato una particolare versione per registratore a bobine, radio e sintetizzatori analogici.

Brindisi e aperitivo a buffet





Contemporary Music Hub – Associazioni residenti
AGON rappresenta un punto di riferimento internazionale per la musica contemporanea e per la produzione artistica che utilizza le tecnologie informatiche, elettroniche e multimediali e investe nei nuovi linguaggi creativi. Dal 1990 a oggi, il centro di produzione multidisciplinare, ricerca e sperimentazione ha realizzato oltre 350 produzioni tra concerti, opere radiofoniche, teatro-musica, video, installazioni multimediali interattive, colonne sonore, eventi celebrativi e progetti site specific.

Fondato nel 1977, Divertimento Ensemble ha effettuato oltre 1000 concerti e registrato 16 CD. Dal 2004 sviluppa e coordina una serie di attività finalizzate al sostegno della creatività dei giovani musicisti europei, con particolare attenzione a quelli italiani; talent scouting, formazione e sostegno nei primi passi dell¹attività professionale sono le linee guida che animano queste attività, ciascuna delle quali ha uno sbocco conclusivo pubblico e converge a formare una parte rilevante della stagione concertistica Rondò, 34 appuntamenti fra concerti e incontri di approfondimento sulla musica d¹oggi.

mdi ensemble nasce nel 2002 su iniziativa di sei giovani musicisti uniti dalla passione per la musica contemporanea, grazie all'appoggio dell'associazione Musica d'Insieme di Milano.
L'ensemble lavora al fianco di compositori quali Helmut Lachenmann, Sofia Gubaidulina, Dai Fujikura, Gerard Pesson, Pierluigi Billone, Fabio Vacchi, Mauro Lanza, valorizzando contemporaneamente musiche di giovani compositori emergenti del panorama internazionale. mdi è da tre anni artist in residence presso il Festival Milano Musica. Diverse le collaborazioni di prestigio con direttori come Beat Furrer, Pierre Andrè Valade, Yoichi Sugiyama e Robert HP Platz. Dal 2008 l’mdi fa parte di RepertorioZero, progetto interamente dedicato alla performance su strumenti elettrici ed amplificati.

MMT Creative Lab (Musica Musicisti Tecnologie) si occupa la ricerca musicale, lo sviluppo della cultura musicale e l’applicazione di tecnologie innovative alla musica e nuovi media.
L’unicità dell’opera di MMT Creative Lab si fonda sul concetto cardine di intendere la musica, in tutte le sue applicazioni, come elemento fondante per il benessere di ogni persona e per una crescita più armonica della società. La convinzione che l’ascolto e la pratica della musica possano portare ad una migliore qualità della vita è alla base di tutte le iniziative.

RepertorioZero è un gruppo internazionale di compositori e musicisti, ideato a Milano nel 2008 da Andrea Minetti, Paola Elia e Giovanni Verrando, che compie ricerca sul linguaggio e sugli strumenti musicali, collabora con autori provenienti da tutto il mondo e produce concerti ed eventi esclusivi. Musicisti, perfomer e registi del suono utilizzano strumenti elettrici, informatici, concreti e amplificati, lavorando a stretto contatto con i compositori che sviluppano la propria personale ricerca attraverso opere commissionate da R0, o eseguendo brani di repertorio che includano la nuova liuteria. Ha ricevuto il Leone d'Argento alla Biennale di Venezia nel 2011 per “per la propria ricerca innovativa, nel modo di lavorare con la musica d’oggi.”
Sentieri selvaggi nasce nel 1997 con lo scopo di avvicinare la musica contemporanea al grande pubblico. L’ensemble diretto da Carlo Boccadoro collabora con i più importanti compositori della scena internazionale, come Lang, Andriessen, MacMillan, Glass, Bryars, Nyman, Wolfe, Vacchi, che scrivono partiture per l'ensemble o gli affidano le prime italiane dei loro lavori. Accanto a loro il gruppo promuove e diffonde una nuova generazione di compositori italiani quali Boccadoro, Antonioni, Colasanti, Mancuso, Montalbetti e Verrando. Dal 1998 Sentieri selvaggi è regolarmente ospite delle più prestigiose stagioni musicali italiane ed è partner dal 1998 di Teatridithalia. Per diffondere la musica contemporanea in contesti inusuali, Sentieri collabora anche con scrittori, architetti, scienziati, video-maker, attori, registi, musicisti rock e jazz.