Carte d’autore

Catania - 19/05/2016 : 04/06/2016

La galleria Carta Bianca fine arts inaugura una collettiva di opere su carta che chiude la stagione 2016 prima della pausa estiva.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA CARTA BIANCA
  • Indirizzo: Via Francesco Riso 72/b - Catania - Sicilia
  • Quando: dal 19/05/2016 - al 04/06/2016
  • Vernissage: 19/05/2016 ore 19
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: da martedì a sabato: 17,00 / 20,00 Altri giorni e orari su appuntamento

Comunicato stampa

Giovedì 19 maggio la galleria Carta Bianca fine arts inaugura una collettiva di opere su carta che chiude la stagione 2016 prima della pausa estiva.
Una mostra con dipinti bellissimi realizzati dagli artisti che la galleria segue da tempo e che si rivela anche una ghiottissima occasione di acquisto
per coloro i quali hanno il gusto delle cose belle, della pittura di qualità, che troveranno le opere in mostra offerte a prezzi interessantissimi


Preziose come sempre le nuove carte inviate per la mostra da Jonathan Guaitamacchi, autore consigliato il mese scorso dal Sole 24 ore come
unico artista italiano su cui puntare per un sicuro investimento. Sempre luminose e iridescenti le opere di Enzo Rovella, realizzate nella famosa
cartiera Aetna, su carta fatta a mano dal compianto maestro Franco Conti nel borgo di Piano d'Api. Cartiera oggi gestita dal figlio del maestro,
da cui si servono, e forse ancora molti collezionisti lo ignorano, moltissimi autori di grandissima fama.
Bellissime le carte di Arizza (a cui ultimamente la nuova direttrice della Biennale di Venezia Christin Macel ha dedicato una stanza del Museo Riso);
calda ed esotica la serie No man lands di Ciacciofera; potente il trittico di astrazione geometrica presentato da Anastasio; nuovamente illuminate le
mappature di Zanghi e, in fine, i piccoli lavori parigini di Valentina Mir.
Il fascino della carta, tra l'altro, come tutto ciò che si assesta nel comparto dei prodotti artigianali di qualità (eccellenza, si direbbe oggi) sta
prendendosi la rivincita su tutti quelli che da tempo ne decretano la morte a causa dell'avvento dell'informatica e della rete. Così se le vendite
degli e-book scendono e quelle dell'obsoleto libro inaspettatamente salgono, con la stessa tendenza in arte, dopo la sbornia del Concettuale
che prescindeva dalla valenza estetica dell'opera e dalla capacità manuale dell'artista, anche le opere su carta riprendono il loro posto nella storia
e si impongono nell'offerta del contemporaneo in tutto il mondo. D'altronde come essere indifferenti al richiamo della carta, alla sua storia dalle
antichissime origini? come non pensare all'oriente? alla carta giapponese, alla scrittura su carta dello shodo, la via della scrittura, dove la carta
assumeva un ruolo determinante per ottenere effetti calligrafici specifici, adattandosi in modo differenziato alla stesura dell’inchiostro con i pennelli.
La carta, un prodotto su cui tutta l'umanità da almeno quindici secoli ha trascritto la sua storia, i libri, le lettere, i manifesti, tutto nella magia di fogli
apparentemente fragili, ma tanto forti da durare per sempre. L'odore della carta, il piacere tattile che ne coglie le differenze, di pesantezza, di ruvidità,
di colore, e di innumerevoli filigrane, lavorata con diverse tecniche, così versatile e oggi, si spera, sempre più prodotta con materiali ecologici.
Un fascino a cui nessun vero artista ha saputo resistere, specialmente in fase di progetto e che ci ha donato nei secoli meravigliosi capolavori ancora intatti.
La carta, una meraviglia del sapere dell'uomo, a cui dedichiamo questa mostra con passione certi che l'offerta è per un pubblico competente e raffinato.
E per una volta, con opere accessibili a tutte le tasche.
Carte d'autore. Opere di Gianfranco Anastasio, Rosario Arizza, Michele Ciacciofera, Jonathan Guaitamacchi, Valentina Mir, Enzo Rovella, Marc Zanghi.