Argillà 2014

Faenza - 04/09/2014 : 07/09/2014

Faenza ospiterà ceramisti, artisti e professionisti del settore della ceramica artistica e artigianale per la quarta edizione di Argillà Italia, l’appuntamento biennale con il festival della ceramica per le vie e le piazze del centro storico, organizzato dal Comune di Faenza e AiCC – Associazione Italiana Città della Ceramica.

Informazioni

Comunicato stampa

Dal 5 al 7 settembre 2014 la città di Faenza ospiterà ceramisti, artisti e professionisti del settore della ceramica artistica e artigianale per la quarta edizione di Argillà Italia, l’appuntamento biennale con il festival della ceramica per le vie e le piazze del centro storico, organizzato dal Comune di Faenza e AiCC – Associazione Italiana Città della Ceramica



Argillà Italia si è affermata, nel corso delle passate edizioni, come uno dei principali festival della ceramica a livello europeo: un appuntamento di grande richiamo per gli appassionati e il pubblico, ma anche un momento importante di incontro e confronto tra gli operatori del sistema della ceramica e un’occasione unica per fare rete a livello nazionale e internazionale. Il tutto nella cornice di Faenza, città la cui identità culturale è fortemente legata alla produzione ceramica, che anche oggi rappresenta un punto di riferimento a livello europeo e mondiale.

L’edizione 2014 di Argillà Italia è parte del progetto europeo ARGINET, realizzato con il sostegno del Programma Cultura dell’Unione Europea, che coinvolge 5 città che organizzano simili eventi dedicati alla ceramica: Argentona in Spagna, Aubagne in Francia, Bolesławiec in Polonia e Gmunden in Austria, insieme a Faenza che ricopre il ruolo di project leader (www.arginet.eu).

Di grande valore in questa edizione la presenza nella mostra mercato di delegazioni e ceramisti stranieri, con oltre 20 nazioni rappresentate, di cui varie new entry (Cina, Russia, Svezia e Turchia), il Regno Unito Paese Ospite d’Onore con Argillish, per un totale di oltre 170 espositori, tra ceramisti e operatori del settore: un’edizione che offrirà uno sguardo davvero internazionale sulla produzione ceramica contemporanea.

La mostra-mercato sarà aperta anche in orario serale, offrendo ai visitatori la possibilità di una piacevole passeggiata notturna tra gli stand degli espositori (fino alle 22.30 il venerdì e il sabato; fino alle 22.00 la domenica), che presenteranno a Faenza la loro migliore produzione di ceramiche artistiche e artigianali, spaziando tra arte, scultura, design, complementi d’arredo, oggetti per la casa e accessori moda.

Ricchissimo poi il programma degli eventi culturali, per tre giorni e tre notti di full immersion nel mondo della ceramica, alla scoperta degli aspetti più originali e affascinanti del fare ceramica.
Sono oltre 50 gli eventi tra mostre, spettacoli, cotture ceramiche notturne nei forni all’aperto, concerti con strumenti musicali in ceramica, attività per bambini, animazioni, conferenze, workshop e laboratori, che coinvolgono numerosi spazi del centro storico accanto ai musei faentini dedicati alla ceramica, in particolare Museo Internazionale delle Ceramiche e Museo Carlo Zauli.


Argillà Italia 2014
Programma

Gli eventi principali e le mostre di Argillà

Il Paese Ospite d’Onore dell’edizione 2014 è il Regno Unito con Argillish: saranno presenti a Faenza 13 ceramisti britannici tra gli espositori, mentre il Museo Carlo Zauli ospiterà due importanti workshop con Jonathan Keep e David Roberts; il Museo Internazionale delle Ceramiche proporrà invece uno speciale percorso di visita Argillish all’interno della nuova sezione permanente “Scultura Internazionale del XX Secolo”.
Sarà presente a Faenza l’artista inglese Jonathan Keep, maestro nella realizzazione di opere in porcellana tramite l’uso di stampanti a tre dimensioni. Ceramica in 3D proporrà un focus su una delle principali e più interessanti frontiere tecnologiche attualmente in fase di sviluppo, con applicazioni e implicazioni sul piano sia artistico che sociale. L’artista inglese sarà protagonista di un workshop al Museo Carlo Zauli (4 settembre), di una conferenza al MIC e di una serie di dimostrazioni pratiche per il pubblico in Piazza del Popolo, in cui collaborerà con WASProject, azienda di Massa Lombarda (Ravenna), impegnata in un progetto per la realizzazione di case in argilla con stampanti 3D, e con FabLab Faenza, fondato da un gruppo di progettisti diplomati all’ISIA (Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Faenza) per la ricerca e lo sviluppo di tecnologie digitali all’avanguardia, seguendo la filosofia open source, frutto di una collaborazione con CNA, Ecipar Faenza e Museo Carlo Zauli.
Il ceramista inglese David Roberts presenta il 5 settembre una masterclass sul Raku Nudo (Naked Raku) presso il Museo Carlo Zauli, in collaborazione con Laura Borghi e Officine Saffi Milano. Riconosciuto a livello internazionale come esperto e maestro nel campo della ceramica raku, Roberts è tra i creatori del movimento Naked Raku: nella masterclass, intitolata Dipingendo con il fumo (Painting with smoke), proporrà proprio un focus sull’interazione tra l’idea, i materiali e i processi che caratterizzano il Naked Raku. Inoltre, decorerà e smalterà alcune alcune grandi opere sperimentali che saranno cotte il giorno successivo durante l’evento EuRaku, in Piazza del Popolo.
Infine, al ceramista espositore proveniente da più lontano, nell’ambito del Paese Ospite d’Onore, sarà assegnato il Premio al Ceramista Lontano, prima edizione del riconoscimento, promosso da Bottega Bertaccini - Libri e Arte, per valorizzare la dimensione internazionale di Argillà.

Una delegazione importante di ceramisti espositori sarà poi quella proveniente da Höhr-Grenzhausen, una delle capitali della ceramica tedesca; il Museo Internazionale delle Ceramiche ospiterà inoltre German Connection, una selezione di opere ceramiche di artisti che vivono e lavorano nella città tedesca, a cura di Claudia Casali, Direttrice del MIC, e Monika Gass, Direttrice del Keramikmuseum Westerwald.
Dopo diverse tappe in tutta Europa, arriverà al MIC anche l’esposizione dei lavori realizzati nella sesta edizione del Simposio di Arte Ceramica di Gmunden (Austria): in mostra le opere create dai dodici artisti partecipanti, provenienti da otto paesi europei, che hanno lavorato tra settembre e ottobre 2013 nell’Atelier della manifattura Gmundner Keramik.
Entrambe le mostre al Museo Internazionale delle Ceramiche saranno aperte fino al 5 ottobre.
Al MIC torna anche lo Spazio Bimbi con il Laboratorio Giocare con l'arte – ideato da Bruno Munari – dove i più piccoli potranno sperimentare, creare e divertirsi con l’argilla, avvicinandosi al mondo della creatività artistica e al linguaggio della ceramica, attraverso il filtro del gioco.

In occasione di Argillà Italia sarà inaugurata la collocazione definitiva del progetto Dulcissima Gens Manfreda, nel secondo chiostro della Biblioteca Manfrediana: una grande opera collettiva realizzata dai professionisti faentini della ceramica (arti applicate e visive), manifesto del fare ceramica a Faenza oggi. Un progetto promosso dal Comune di Faenza e da Ente Ceramica Faenza, a cura di Viola Emaldi.
Ritorna lo spettacolo e la competizione del Mondial Tornianti (6 e 7 settembre), organizzato da Ente Ceramica Faenza, con i tornianti italiani e stranieri che potranno misurarsi nelle prove tecniche ed estetiche. Cilindri altissimi, ciotole e altre forme originali prenderanno vita davanti al pubblico, grazie all’abilità dei tornianti, maestri di quest’arte antica e raffinata. Tra le novità 2014, la performance fuori gara Io, il Tornio e lo Scuro – Throw in the Dark (6 settembre), che avrà come protagonisti dieci tornianti bendati impegnati in un suggestivo lavoro al tornio.

Protagoniste in Piazza del Popolo le spettacolari cotture notturne nei forni all’aperto, con un’opera pensata e realizzata in esclusiva per Argillà dal grande maestro faentino Ivo Sassi cotta dall’Associazione Culturale Caba, in un forno alimentato a legna e dalle diafane pareti traslucide che consentono una continua semi-visibilità dell’interno fiammeggiante. L’artista smalterà questo nuovo lavoro (un pezzo unico di due metri interamente modellato a mano) davanti al pubblico, prima della cottura.
Presenti anche i funamboli di Igniciò, gruppo di ceramisti spagnoli che sperimenta nuove e modalità di espressione per la ceramica, con una cottura in piazza e una originale perfomance in cui un carretto gelati si trasformerà in un forno raku intinerante.
Emidio Galassi presenta invece Vulcani, un progetto speciale di cottura che mostra la dinamicità della ceramica tra fuoco, luce, colore e materia.

In Piazza del Popolo si svolgerà il 6 e 7 settembre EUraku – Rakuriosi incontra Argillà Italia: dieci forni in contemporanea per cinquanta artisti italiani e stranieri, che si incontreranno e sfideranno per il premio EUraku 2014, dipingendo e cuocendo le opere raku davanti al pubblico.

Nell’ambito del progetto europeo ARGINET, finanziato con il sostegno del Programma Cultura dell’Unione Europa, i rappresentanti delle delegazioni straniere saranno poi protagonisti di una conferenza sui network ceramici europei, con l’obiettivo di discutere e valutare le prospettive e le opportunità di partenariato ceramico in Europa.

In primo piano le mostre di Argillà: insieme alle già citate proposte del MIC, diversi eventi espositivi di grande qualità permetteranno di avere un ampio sguardo sulla varietà di declinazioni e possibilità offerte dalla produzione ceramica contemporanea.

Alla Galleria Comunale d’Arte, Ana Hillar e Marco De Luca presentano Artifex – La Materia del Tempo, a cura di Marisa Zattini: un progetto che propone un originale, inedito e affascinante dialogo tra ceramica e mosaico, con le opere ceramiche di Ana Hillar che si contrappongono a quelle musive di Marco De Luca. La mostra sarà aperta dal 3 al 21 settembre 2014.

Nel Foyer del Teatro Masini, i due grandi artisti ceramisti Alessio Tasca e Lee Babel presentano Murale, una installazione composta da 50 forme quadrate della medesima dimensione fatte di materiali diversi (refrattario e gres). La mostra sarà aperta dal 4 al 7 settembre 2014.

Numerose le mostre nei rinnovati e affascinanti ambienti del Ridotto del Teatro Masini, aperte dal 4 al 7 settembre 2014.

Milano Makers – associazione milanese che punta a valorizzare le produzioni non seriali e i designer indipendenti – presenta l’esposizione Mano e Terracotta, a cura di Maria Christina Hamel, in cui la terracotta dialoga con i designer e creativi di oggi attraverso la loro capacità manuale: in mostra circa 40 opere di piccole dimensioni, in terracotta rossa non smaltata, monocottura, interamente realizzate a mano, senza l’uso del tornio.

Enrico Stropparo presenta la mostra-installazione Gentilezze Faentine, un omaggio alla tradizione ceramica di Nove (Vicenza) e Faenza: una rivisitazione di antiche forme in chiave contemporanea di Stropparo e suggestioni audio-visive di Barbara Beltramello, unite alla ricerca di nuove forme espressive della scultura ceramica.

Alfredo Gioventù presenta Torgiano Experience, mostra con le ampolliere in ceramica per l’olio d’oliva create nelle prime tre edizioni dei Laboratori d’Arte Contemporanea che dal 2012 si svolgono a Torgiano (Umbria); gli artisti partecipanti hanno lavorato sotto la guida dei ceramisti Alfredo Gioventù, Mirco Denicolò, e Antonella Ravagli.

Sarah Revoltella, artista padovana, porterà a Faenza Polarizzazione, una installazione composta da una folla di statue policrome in ceramica smaltata, raccolte per gruppi: coloratissime, variamente abbigliate, 154 personaggi appartenenti a 27 possibili tipologie di nuclei familiari non tradizionali, specchio della realtà contemporanea.

Diario Pubblico. Faenza, Argillà sarà invece una mostra per ricordare l’edizione 2012 di Argillà, con il servizio fotografico su lastre in ceramica della ceramista Gabriella Sacchi e del fotografo Andrea Messana: una narrazione in cui si parla di rapporti tra le persone e gli oggetti, tra il singolo e la comunità, tra l’uomo e lo scorrere del tempo, testimoniando la passione per la ceramica.

La Pinacoteca Comunale ospiterà invece la mostra Prime di copertina 25/35, un’esposizione con le ceramiche pubblicate nelle copertine delle riviste D’A e La Ceramica Moderna & Antica, in occasione, rispettivamente, del 25esimo e 35esimo anniversario di pubblicazione. La mostra sarà aperta dal 4 al 7 settembre 2014.

Dedicata all’universo femminile sarà poi Lady Ceramica (5-7 settembre), presso la Loggetta del Trentanove da Muky: un’originale mostra collettiva che vede coinvolte ventidue protagoniste della ceramica, che hanno operato e operano nel mondo creativo e progettuale delle terre, a cura di Anty Pansera con la collaborazione di Viola Emaldi e il coordinamento di Mariateresa Chirico.

Fortissima poi la presenza di diversi studi e botteghe ceramiche faentine che ospiteranno eventi, mostre e workshop, tra cui lo Studio Goffredo Gaeta, in cui il maestro presenterà la mostra Celadon.


Il programma completo è descritto in maniera dettagliata nel Programma Analitico (in allegato) e sul sito web di Argillà Italia, www.argilla-italia.it.


Link alla cartella stampa online, con comunicati stampa e immagini (edizioni precedenti e eventi principali dell’edizione 2014)
https://www.dropbox.com/sh/e2a78v0yojwzvve/AAD8IsMXApk2SbUcrXeGe3URa






Ufficio stampa
Paola Casta
Email [email protected]
Cell 349 87 16 521

Argillà Italia 2014
Faenza, 5-6-7 settembre 2014

Organizzazione
Comune di Faenza e AiCC – Associazione Italiana Città della Ceramica
Coordinatore: Giuseppe Olmeti
Piazza del Popolo 31
48018 Faenza RA

Tel 0546 691306 / 691298 Fax 0546 691214
Email [email protected] Web www.argilla-italia.it

Enti patrocinatori e finanziatori
Regione Emilia Romagna
Provincia di Ravenna
Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura di Ravenna

Con il contributo di
UniCredit
Loriana – La Piadina
Cantina dei Colli Romagnoli
Gemos
Viaggi Erbacci
Cibas Impasti
Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio di Faenza

Partner di settore
Ente Ceramica Faenza
CNA
Confartigianato
Confcommercio
Confesercenti
Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza
Museo Carlo Zauli
Pro Loco Faenza
Ravenna 2019
ANCIxEXPO
Gigacer
Terre di Faenza

Media Partners
D’A
La Ceramica Moderna & Antica
La Ceramica in Italia e nel Mondo
Neue Keramik
Sette Sere
Il Piccolo
Gagarin Orbite Culturali
Radio RCB
Stampa Mondo

Le azioni culturali realizzate durante Argillà Italia sono incluse nel Progetto Europeo ARGINET
e cofinanziate dal Programma Cultura dell’Unione Europea.