Angoli Bianchi – Gianluca Bronzoni

Bologna - 17/12/2011 : 26/01/2012

Quattro lavori fotografici legati tra di loro da un denominatore comune: mettere in scena una singolare celebrazione della vita quotidiana.

Informazioni

Comunicato stampa

L’iniziativa rientra nel quadro de Il Mestiere delle Arti, un progetto triennale di formazione avanzata sostenuto dal Ministero della Gioventù e dalla Regione Emilia Romagna, ed attuato dal GA/ER (Associazione Giovani Artisti dell’Emilia Romagna) e dal Comune di Ferrara. Ultima fase del programma è la realizzazione completa da parte di ciascun allievo-artista di una propria mostra personale: dalla concezione espositiva all’allestimento, fino alla comunicazione e gestione dell’evento


L'esposizione è ambientata nella singolare location dello studio legale Idealex, grazie alla condivisione del progetto da parte degli avvocati Lavinia Savini (esperta di diritto del mercato dell’arte già docente nella prima fase de Il Mestiere delle Arti) e Sveva Antonini, impegnate con alta professionalità per la tutela e la promozione delle arti e della creatività in ambito legislativo e istituzionale.
La ricerca di una mimesi pura della realtà è alla base del progetto presentato in sede espositiva.
Quattro lavori fotografici legati tra di loro da un denominatore comune: mettere in scena una singolare celebrazione della vita quotidiana.
L’intento è quello di limitare l’immagine fotografica all’essenzialità dei gesti decontestualizzando la cornice ambientale e lasciando il fruitore dell’immagine singolare spettatore di eventi totalmente estranei al concetto di tempo e spazio.
La natura delle cose tende ad assumere forme ancora più effimere, ma la complicità del dubbio agevola l’intento ultimo di dare un valore ed una rappresentazione puramente soggettive alle nostre azioni.
Se nel lavoro Marziani la messa in scena di un avvistamento extraterrestre ci viene rilevato confusamente dallo sguardo dei protagonisti dell’evento, in Era qui e Geografie la frammentarietà degli eventi e dei soggetti rappresentati emerge unicamente dalle scritte che corredano l’immagine fotografica.
Angoli bianchi, in ultimo, vorrebbe rappresentare in modo ancora più esplicito, il desiderio di comunicare il mondo tramite frammenti e piccole giustapposizioni non connessi da un flusso logico.

Gianluca Bronzoni (Parma, 1977)
Dopo la laurea in Scienze Politiche studia fotografia presso la scuola Riccardo Bauer di Milano.
Attualmente lavora come fotografo.
Tra le ultime mostre collettive: IlMestiere delle Arti. Here we are presso il Pac di Ferrara, Identity/Identities presso la galleria SVA di New York, L'acqua e la natura presso la galleria Arte in Movimento di Sarzana.