‪Lothar Baumgarten‬ – Specchio del mare

Torino - 08/06/2016 : 15/10/2016

‪Lothar Baumgarten‬ "Specchio del mare" inaugura il secondo spazio espositivo della Galleria Franco Noero in piazza Carignano 2.

Informazioni

Comunicato stampa

OTHAR BAUMGARTEN – SPECCHIO DEL MARE
8 giugno – 15 ottobre 2016


Conversazione con Carolyn Christov-Bakargiev
7 giugno ore 19.30, Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Rivoli

Proiezione del film ‘Origin of the Night [Amazon Cosmos]’
8 giugno ore 17, Cinema Massimo, Torino

Inaugurazione mostra
8 giugno ore 19, Piazza Carignano 2, Torino




La Galleria Franco Noero aprirà al pubblico un nuovo spazio a Torino ospitando la mostra di Lothar Baumgarten SPECCHIO DEL MARE, appositamente concepita per la sede di piazza Carignano 2, all’interno di un appartamento settecentesco in una delle piazze simbolo della città.

A Baumgarten, artista tra i più noti del panorama internazionale, è dedicata una sala personale al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea fin dalla sua apertura nel 1984, Yurupari – Stanza di Rheinsberg, e il 7 giugno l’artista tornerà al Museo per una conversazione con il direttore Carolyn Christov-Bakargiev.
L’8 giugno, presso il Cinema Massimo a Torino, sarà invece possibile assistere alla proiezione del film Origin of the Night [Amazon Cosmos], realizzato da Baumgarten tra il 1973 e il 1977 e, a seguire, inaugurazione del nuovo spazio in piazza Carignano.

Baumgarten ha frequentato tra il 1968 e il 1971 la Staatlichen Akademie für Bildende Künste di Karlsruhe e la Staatlichen Kunstakademie Düsseldorf, dove ha studiato con Joseph Beuys. Baumgarten è noto per opere scultoree e installazioni che affrontano temi
legati alla natura e derivano principalmente dai viaggi compiuti tra i Nativi dell’America del Nord e del Sud. Le sue investigazioni antropologiche e le riflessioni sulle problematiche storiche associate al colonialismo trovano espressione anche in film, libri e fotografie, nonché in opere site-specific in cui nomi di tribù, parole e colori simbolici si materializzano sotto forma di wall painting. A partire dagli anni Settanta Lothar Baumgarten ha partecipato alle più importanti rassegne internazionali d’arte, quali Documenta (1972, 1982, 1992 e 1997), la Biennale di Venezia (1978 e 1984) e Skulptur Projekte Münster (1987); mostre personali gli sono state dedicate in prestigiosi musei quali VanAbbe Museum (1982), Stedelijk Museum (1985), The Solomon R. Guggenheim Museum (1993), Whitney Museum of American Art (2003), MACBA - Museu d’Art Contemporani de Barcelona (2008) e Museum Folkwang (2012). Nel 1984 rappresenta la Germania alla XLI Biennale di Venezia e viene insignito del Leone d'Oro.