Storia di Coco Chanel. Storia, cioè, di una bambina povera cresciuta dalle suore. E che mai si è fatta abbattere dalla realtà, o presunta tale. Una storia di conti e marinai, di incidenti e profumi. Così, se con questo caldo volete vestirvi solo con due gocce, saprete meglio cosa avrete addosso.
Un focus sulle creazioni di Iris van Herpen, da sempre interessata a combinare tecnologia e artigianalità.
La storia di Josep Font, il designer che ha saputo restituire energia e successo al celebre marchio di couture fondato da Jesús del Pozo a Madrid nel 1974. Rispettandone il rigore.
Quali sono le novità che ci attendono nel mondo della moda e della cultura nel 2019? Aldo Premoli anticipa e ipotizza stili e tendenze che l’anno ormai alle porte potrebbe riservarci. Dai temi ambientali al lusso
La sfilata prêt-à-porter Autunno-Inverno di Dior, svoltasi ai giardini del Museo Rodin, è stata un inno alla ribellione femminista nell’arte e l’affermazione della femminilità secondo il brand.
Kim Jones e Virgil Abloh, due fra gli stilisti più celebrati del momento, hanno dato vita ad altrettante collezioni ispirate al calcio. Assegnando al “fashion” nuove sfumature.
Quanto incide il comparto moda nell’inquinare il pianeta? Ecco alcuni dati allarmanti. Ma c’è qualcuno che sta provando a rimediare.
Dopo Junya Watanabe, Chitose Abe e Rei Kawakubo, un nuovo défilé di creazioni giapponesi sulle passerelle parigine.
Sempre più couturier di origine nipponica cedono alla “tentazione” dell’abbigliamento sportivo. Disegnando capi dalla forte inclinazione active.
Dal 1950 al 2012 (anno della sua scomparsa, il 7 agosto) Anna Piaggi ha vissuto una lunga e intensa carriera di giornalista e scrittrice di moda. Una figura straordinaria, che ha lasciato un segno nella cultura della moda, tanto che il Victoria & Albert Museum di Londra le aveva dedicato nel 2006 una grande monografica dal titolo “Anna Piaggi Fashion-ology”.
Inaugura a Firenze il Gucci Garden, il nuovo progetto ideato dal direttore creativo del brand Alessandro Michele che ospiterà, al suo interno, esposizioni artistiche, le collezioni storiche della maison, negozi e un’osteria del pluripremiato chef Massimo Bottura. Ecco le immagini
L’apertura  del Whitney Museum di Renzo Piano ha calamitato  la movida dell’arte newyorchese, in questo ultimo weekend di aprile. Mega party in pompa magna, con folle di vip e addetti ai lavori, giunte a celebrare la nuova casa dello...

I PIÙ LETTI