Dagli anni '80 Tyree Guyton trasforma il suo quartiere in un'opera d'arte, l’Heidelberg Project, utilizzando i rifiuti raccolti nell’area con l’aiuto degli abitanti in una zona ad alto tasso di criminalità. Ecco tutta la storia
La mostra londinese alla Lazinc Sackville Gallery raccoglie i lavori più provocatori dell’esordio di Banksy. Mettendo in luce le contraddizioni del più celebre street writer senza volto: da stencil sovversivi a guerriglia-marketing milionario.
Nuovo murale per il duo milanese Orticanoodles, che regala alla città un tributo in pittura per Dario Fo e Franca Rame. Sintetico ed efficace, si srotola lungo un muro della scuola Paolo Grassi.
Dalla rete alla tela il passo è breve, stretto come quello di uno dei dribbling ubriacanti di Lionel Messi. Finito, insieme ad altri top player di razza, nelle attenzioni degli street artist emergenti scelti per lanciare la campagna promozionale...
Bologna s’è svegliata, questo sabato mattina, con un’azione di “guerriglia” in corso. Blu, tra gli street artist più apprezzati al mondo, ha cancellato i suoi splendidi murales in città. Patrimonio collettivo, che l’autore sceglie di distruggere, condannando l’idea della musealizzazione dell'opera. Un’analisi della faccenda, fra diversi significati possibili…
Il canale tematico satellitare dedica un approfondimento al fenomeno della Street Art. Evocando le storie dei suoi celebri protagonisti, da Banksy a Basquiat.
È uno dei nomi più promettenti del panorama artistico italiano. La sua tecnica fonde una pratica meticolosa come quella dell’intaglio con i luoghi e l’immaginario street più contemporanei. Protagonista di eventi al confine tra l’underground e la sperimentazione, Matteo Capobianco alias Ufocinque ha risposto alle nostre domande, portandoci in un mondo fatto di fragile carta e ferma volontà.
Torna a Londra la grande mostra dedicata alla vita e alla carriera della sfortunata stella del rock e del blues. Mentre la Street Art continua a omaggiarla con stencil, poster e murales.
Galleria Varsi, Roma - fino al 23 gennaio 2014. Street artist in galleria: ormai, fortunatamente, non è più una novità. Così la giovane realtà capitolina porta sulle proprie pareti le opere su carta di Alice Pasquini.
Cinquanta edifici in un quartiere popolare formano, tutti insieme, un grande disegno e, insieme, una scritta di pace e speranza. L'artista franco-tunisino eL Seed e il suo murale anamorfico a Il Cairo. Guardatelo nel nostro video.
A Catania, l'ultimo nato tra gli spazi deputati all'arte contemporanea porta in città le ancestrali forme di 108. Fino al 30 settembre, Ritmo presenta “Lava”, mostra dell'artista piemontese della scena post-graffitism.
Numeri da disco d’oro per il Duca Bianco: una breve su La Repubblica per i 26mila biglietti staccati, in prevendita, per la mostra che al Victoria & Albert Museum omaggia David Bowie.  Beatrice Buscaroli firma la corposa recensione che Il Giornale dedica al...

I PIÙ LETTI