Aldo Premoli, alcuni anni fa direttore de L’Uomo Vogue, ricorda Giovanni Gastel, il noto fotografo di moda recentemente scomparso a causa del Covid. Ripercorrendone aneddoti biografici e professionali
Felicità e tessuto urbano. Sono questi i poli tematici (e geografici) attorno a cui prende forma la ricerca di Göran Gnaudschun, che ha dedicato un progetto fotografico alla Prenestina, nella periferia di Roma.
Galleria SP3, Treviso – fino all’11 dicembre 2016. Dieci anni di fotografie scattate da Gian Luca Eulisse raccontano i mutamenti urbani di 14 città europee. Con uno sguardo agli Alinari e un altro a Gabriele Basilico.
MAST, Bologna – fino all’11 settembre 2016. Inserita nel circuito di Fotografia Europea, la mostra allestita negli ambienti dell’istituzione bolognese riunisce gli sguardi sulla Via Emilia di alcuni grandi artisti dello scatto. Con un’attenzione particolare alla dimensione del lavoro.
A Milano va in scena l’Italia vista attraverso l’obiettivo dei maggiori fotografi internazionali. A Palazzo della Ragione una mostra celebra il fascino del nostro Paese e racconta otto decadi di arte dello scatto. Dall’autoritratto di Henri Cartier-Bresson ai selfie contemporanei.
Un uomo solo davanti alla forza bruta delle armi. Lo scatto di Jeff Widener a Piazza Tienamen è una delle immagini più forti del secolo scorso. L'autore racconta la sua genesi in questo video.
Inizia in grande stile il programma di conferenze organizzate dal Macro in collaborazione con il Festival di Fotografia di Roma. Il calendario ufficiale degli incontri, che includerà grandi nomi della fotografia nazionale e internazionale, verrà annunciato a fine mese, ma...
In coincidenza con gli 80 anni di Cinecittà, una mostra presso il Teatro dei Dioscuri al Quirinale celebra un lato del genio fotografico di Pino Settanni: quello di ritrattista delle stelle del cinema italiano.
Una nuova galleria dedicata alla fotografia apre nel quartiere Isola di Milano. E lo fa con la “Suburbia” di Bill Owens, uno dei maestri che - accanto a William Eggleston - ha segnato l’immaginario visivo della fotografia contemporanea americana. Fino al 30 giugno.
Vi regaliamo in esclusiva una decina di fotografie che fanno parte del progetto “Sisma80”, promosso da Luciano Ferrara in ricordo del terremoto dell'Irpinia che 40 anni fa sconvolse l'Italia.
Forma Meravigli, Milano – fino al 31 gennaio 2016. Se non fosse stato per un ritrovamento fortuito, Vivian Maier sarebbe rimasta l’anonima bambinaia newyorchese con la passione per la fotografia. Lo spazio espositivo meneghino celebra invece il suo incredibile talento come artista dell’obiettivo, regalandole una meritata visibilità.
La fondazione dedicata alla fotografia, finora collocata in via Meravigli, cambia radicalmente la sua organizzazione: lascia la sede fisica ma continua nel 2021 con un programma prevalentemente online di incontri, attività corsi e affiancamento di mostre