La mostra in corso al Palazzo Reale di Napoli fino al 2 ottobre racconta, per immagini, documenti, proiezioni, suoni e tracce, la storia di una delle compagnie più importanti della scena italiana, e non solo. A partire dall’anno di fondazione sancito da un documento a firma di Mario Martone, che la configura come “un laboratorio permanente per la produzione e lo studio dell’arte scenica contemporanea”. Percorsi e ricordi del produttore Angelo Curti.
Scenografo, regista teatrale e allestitore di mostre. La lunga storia professionale di Pier Luigi Pizzi dimostra che i confini disciplinari sono fatti per essere oltrepassati, sfruttandoli come trampolino di lancio per lo sviluppo di un linguaggio autonomo e consapevole. Lo abbiamo incontrato e questo è il racconto di una vita all’insegna della determinazione.
La danza aiuta a esplorare il ricordo del periodo più fragile di tutti: l’adolescenza. Quando ti senti onnipotente e pensi di essere immortale. Una lunga intervista al fondatore della compagnia Ultima Vez, dove in poche pagine si racconta la storia della danza.
Parola a Eva Neklyaeva, nuova guida del festival romagnolo dedicato alle arti performative, e alla co-curatrice Lisa Gilardino. Una panoramica su una rassegna istituito quasi mezzo secolo fa.
Una selezione di foto dal mega-palco che ospita Divo Nerone Opera Rock, il musical di cui tanto si era discusso per via della collocazione in un’importante area archeologica romana...
Il femminismo non è morto, si è semplicemente evoluto. È questo l’assunto a partire dal quale lavorano Erika Z. Galli e Martina Ruggeri, ovvero il collettivo Industria Indipendente. Che dal 2014 fa parte del gruppo di registe riunito intorno al nome Le Ragazze del Porno. Ecco cosa ci hanno raccontato.
Un progetto che unisce danza e nuove tecnologie, per offrire ai partecipanti un'esperienza unica. Tra giganti, creature lillipuziane e paesaggi psichedelici. Dopo Venezia, lo spettacolo torna a novembre in occasione di Romaeuropa Festival
Fino al 3 Marzo il Pac di Milano si interroga sulle questioni legate all’identità e al “gender” attraverso incontri, proiezioni e performance. Ne abbiamo parlato con il curatore Diego Sileo.
Due allestimenti, teatralmente molto differenti, si confrontano al Festival Pucciniano di Torre del Lago e a quello dello Sferisterio di Macerata. Li abbiamo visti entrambi e questo è il nostro giudizio.
Parola a Raffaella Giordano, che dal 12 al 16 settembre condurrà a Cà Colmello, sull’Appennino bolognese, il workshop “La bellezza (o dell'inverosimile)”, inserito nel cartellone “Sottili Innesti amorevoli”.
Leonardo Delogu è attore, danzatore, autore. In occasione del Festival Periferico, andato in scena a Modena dal 26 al 28 maggio, l'abbiamo intervistato per scoprire il suo linguaggio e per capire come questo si intrecci a un contesto che si focalizza sulla relazione tra corpo e paesaggio. Partendo da tre parole chiave: sogno, intimità, camminare.
Andrea Chénier di Umberto Giordano ha entusiasmato il pubblico di Sant’Ambrogio per l’inaugurazione della stagione 2017-2018 del Teatro alla Scala di Milano.

I PIÙ LETTI

require(["mojo/signup-forms/Loader"], function(L) { L.start({"baseUrl":"mc.us10.list-manage.com","uuid":"dac4a3f480ace15f828415bfc","lid":"dc515150dd"}) })