Con la regia di Raffaele Esposito, ritorna il drammatico, scarno, crudo e violento testo di Kenneth Brown, portato in scena nel 1963 dal mitico Living Theatre, atto di denuncia della rigidità della struttura militaresca e della brutalità fisica e psicologica. Uno spettacolo sulle barbarie che l’uomo sa creare per controllare e piegare un altro uomo.
DNA MEMORY VIRGILIO SIENI INDIGENE DANZA 8 novembre La Pelanda - Ex Mattatoio Testaccio, Roma Nel 2011 Virgilio Sieni da vita al progetto Cerbiatti del nostro futuro allo scopo di creare e sviluppare un repertorio di danza contemporanea destinato e interpretato da giovanissimi danzatori, di...
Il Teatro Diego Fabbri di Forlì ha inaugurato il 2016 ospitando la storica compagnia svizzera, che da quarant’anni stupisce il pubblico con performance originali e silenziose. Ecco alcune riflessioni su uno spettacolo-summa, difficile da classificare.
È tempo di impegno politico, a Terni. Attraverso l’arte, naturalmente. La settima edizione del Festival Internazionale della Creazione Contemporanea, quest’anno intitolato "Up To You", progetta un intero biennio di lavoro intorno al tema – attualissimo - della convergenza tra...
Un focus sulla prima parte del festival milanese dedicato alle arti performative, in programma fino al 5 giugno.
Una conversazione con Michele Spanghero, giovane artista veneto, che unisce una raffinata ricerca sul suono all’uso di diversi linguaggi creativi. È lui a raccontarci di Monologues, un lavoro affascinante e dalle molte possibili letture. Dedicato ai più bei teatri d’Italia.
Riceviamo e pubblichiamo il ricordo di Carlo Quartucci scritto dalle studiose Donatella Orecchia, Valentina Valentini e dalla moglie Carla Tatò, per anni al suo fianco nella vita e nella produzione artistica.
Un passo alla volta, vi stiamo facendo fare il giro dello Stivale. Per chi viaggia, per chi resta in città, per chi sceglie un singolo evento. Oggi vi portiamo a Bologna. Fra mostre, festival e naturalmente ottimi tortellini. Da mangiare passeggiando.
Una masterclass e una conferenza-performance in onore della coreografa Yvonne Rainer stanno per andare in scena al Teatrino di Palazzo Grassi, a Venezia. Ne abbiamo parlato con la curatrice Susanne Franco.
"Romaeuropa Festival 2011: sperimentare l’impossibile come orizzonte accessibile ed inserirlo nelle probabilità della nostra vita; osare una ridefinizione di senso in un tempo che spesso ci umilia e ci vuole imprigionati.". A parlare è Fabrizio Grifasi, direttore della Fondazione Romaeuropa. Nel catalogo 2011, tutte le sorprese della nuova edizione.
“Qui a Lampedusa ci vuole un Sindaco camaleontico, non un Sindaco ideologico / Tutto questo intrico di Lampedusa / tutti questi fili / è come cercare di capire e analizzare un baco da seta / se si districano tutte...
Da una tournée di respiro internazionale, il collettivo teatrale trevigiano Anagoor porta in scena la trilogia di Eschilo al Romaeuropa Festival.

I PIÙ LETTI

Editoriale