Carrara Marble Weeks. La Versilia torna capitale estiva delle arti visive

Quattro mostre con protagonisti come Daniel Spoerri, Andrea Aquilanti, Maura Banfo, Remo Salvadori. E un fitto palinsesto di eventi e incontri per un’estate all’insegna del contemporaneo

Daniel Spoerri, Centro Arti Plastiche, Carrara
Daniel Spoerri, Centro Arti Plastiche, Carrara

Anche se il meteo tarda in qualche caso ad adeguarsi, ormai siamo anche a rigor di calendario in piena estate. E la stagione calda, per professionisti ed appassionati d’arte, significa da tempo anche l’affacciarsi prepotente sulla scena di un’area particolarmente brillante proprio in estate, come la Versilia, con un fittissimo programma di eventi, festival, mostre, strutturate rassegne che riservano ampi spazi anche alle arti visive. Fra queste si distinguono per cura e ampiezza di vedute le Carrara Marble Weeks, palinsesto di iniziative culturali, momenti di approfondimento dedicati all’arte e all’attualità ed eventi di intrattenimento che vedono il capoluogo delle Apuane come scenografia per tutta l’estate. Ricca la sezione dedicata all’arte contemporanea, che quest’anno vede la direzione artistica di Luciano Massari, dell’Accademia di Carrara, e che prevede quattro mostre aperte fino all’11 settembre, la prima delle quali – protagonista Daniel Spoerri – si è inaugurata nei giorni scorsi al CAP – Centro Arti Plastiche della città, con una quarantina di opere che ripercorrono 40 anni di carriera dell’artista.

INCONTRI INCENTRATI SUL FUTURO DI CARRARA
Venerdì 24 giugno sarà la volta della mostra di Andrea Aquilanti Doppio movimento, a cura di Lucilla Meloni, organizzata dall’Accademia di Belle Arti all’Ex-Ospedale di San Giacomo, nel popolare quartiere di Grazzano. Sempre il 24 giugno, negli spazi del Paretra, inaugura la mostra Giovani Artisti dell’Accademia con opere degli studenti dell’Accademia di Belle Arti delle classi di Pittura, Scultura, Grafica, Scenografia, Decorazione e Nuove Tecnologie. L’8 luglio scena aperta per l’artista torinese Maura Banfo, che collocherà l’installazione Il tempo dei luoghi presso l’Aula Magna del Liceo Artistico di Carrara, mentre il 16 luglio toccherà a un esponente della generazione successiva a quella dell’arte povera e dell’arte concettuale, Remo Salvadori, aprire la sua personale Né da né verso, con catalogo corredato da un testo di Sergio Risaliti e una conversazione con Domenico Scudero. Torneranno, il 15 e il 22 luglio, nel Giardino di Palazzo Binelli, gli incontri Illuminations. Idee per l’arte in città, moderati dal critico d’arte e curatore indipendente Pietro Gaglianò, in cui verranno coinvolti giornalisti e studiosi per animare un confronto sulla capacità della Città di avere un futuro come “cantiere” dell’arte contemporanea.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.