Artribune festeggia 5 anni lanciando il profilo su Telegram. Ecco come seguirci

Abbiamo festeggiato giusto ieri il primo lustro di vita, ma non ci piace risposare sugli allori. D’altra parte, la nostra forza è sempre stata l’editoria multicanale: pubblichiamo su web, carta, mobile e social network. Da oggi inizia la nostra sperimentazione su un’altra piattaforma: si chiama Telegram ed è un’applicazione di messaggistica istantanea. Nata nel 2013 da una startup […]

Abbiamo festeggiato giusto ieri il primo lustro di vita, ma non ci piace risposare sugli allori. D’altra parte, la nostra forza è sempre stata l’editoria multicanale: pubblichiamo su web, carta, mobile e social network. Da oggi inizia la nostra sperimentazione su un’altra piattaforma: si chiama Telegram ed è un’applicazione di messaggistica istantanea. Nata nel 2013 da una startup russa, Telegram rappresenta un’alternativa migliorata del più noto Whatsapp, offrendo oltre alle chat, anche la possibilità di aprire dei veri e propri canali per la distribuzione dei contenuti in modalità broadcast. Vi basterà, insomma, scaricare l’applicazione gratuita (disponibile per Android, iOS, Windows Phone e Ubuntu Touch) sul vostro telefono e cercare il canale @artribune. Riceverete ogni giorno una piccola selezione di notizie scelte tra le più interessanti e rilevanti pubblicate sul sito web, ma anche anteprime e chicche assortite. Non preoccupatevi, però, promettiamo solennemente di non spammare; i contenuti saranno sempre pochi e selezionatissimi. Cosa aspettate? Cercateci!

https://telegram.me/artribune