Independent Spirit Award, l’ultima tappa prima degli Oscar. Miglior Film Spotlight, sull’inchiesta sugli abusi di ecclesiastici: ecco tutti i premiati

Spotlight, il film sull’inchiesta del Boston Globe a proposito degli abusi di ecclesiastici sui minori, ha sbancato ieri sera durante gli Independent Spirit Awards, vincendo in cinque categorie: Miglior Film, Miglior Regia a Tom McCarthy, Miglior Sceneggiatura a McCarthy e Josh Singer, Miglior Montaggio a Tom McArdle. Ha ritirato anche il Robert Altman Award per […]


Spotlight
, il film sull’inchiesta del Boston Globe a proposito degli abusi di ecclesiastici sui minori, ha sbancato ieri sera durante gli Independent Spirit Awards, vincendo in cinque categorie: Miglior Film, Miglior Regia a Tom McCarthy, Miglior Sceneggiatura a McCarthy e Josh Singer, Miglior Montaggio a Tom McArdle. Ha ritirato anche il Robert Altman Award per il Miglior Cast. Il film gareggia anche per gli Oscar con un ruolo da protagonista, in corsa per sei statuette. Secondo gli “Indipendenti” la Migliore Attrice protagonista è stata Brie Larson in Room (decisione che l’Academy, secondo previsione, dovrebbe condividere). Miglior Attore Protagonista Abraham Attah, il ragazzino di Beast of No Nation di Cary Fukunaga, che vince anche nella categoria Miglior Attore Non Protagonista con Idris Elba.
Migliore Attrice di supporto Mya Taylor in Tangerine. Miglior Film Straniero Il figlio di Saul di Laszlo Nemes (anche questa una probabile vittoria annunciata agli Oscar). Miglior Fotografia a Ed Lachman per Carol di Todd Haynes. Miglior esordio The Diary of a Teenage Girl di Marielle Heller. Premio al documentario di Joshua Oppenheimer The Look of Silent, agghiacciante resoconto del genocidio dei comunisti, da parte dei paramilitari indonesiani nella metà degli Anni ’60. Infine migliore Prima Sceneggiatura a Emma Donoghue per Room di Lenny Abrahamson.

– Federica Polidoro

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.