Bolognina Community Project: arte pubblica a Bologna nel quartiere famoso per la svolta di Occhetto. Tra laboratori di graphic journalism e muralismo al Mercato Albani

Storicamente, quando si parla di Bolognina si allude al processo politico che condusse allo scioglimento del Partito Comunista Italiano, perché è in quel quartiere alla periferia di Bologna che avvenne la svolta/annuncio di Achille Occhetto. Oggi, però, di quella zona che comprende una parte del quartiere Navile, se ne sa poco e male. Per questo […]

Street Art su una serranda alla Bolognina

Storicamente, quando si parla di Bolognina si allude al processo politico che condusse allo scioglimento del Partito Comunista Italiano, perché è in quel quartiere alla periferia di Bologna che avvenne la svolta/annuncio di Achille Occhetto. Oggi, però, di quella zona che comprende una parte del quartiere Navile, se ne sa poco e male. Per questo motivo i commercianti del Mercato Albani hanno chiesto aiuto a baumhaus – uno dei tre progetti vincitori della terza edizione del bando cheFare – per coinvolgere scuole e realizzare storie sul loro quartiere. È nato così Bolognina Community Project, un percorso di arte pubblica co-progettato da baumhaus, Istituto Comprensivo 5 e Mercato Albani – con la direzione artistica del fumettista Andrea Bruno (tra i fondatori del gruppo Canicola e dell’omonima rivista) – che si concluderà ridisegnando le serrande del Mercato Albani ad opera di alcuni artisti.

INTERVENTI SULLE SERRANDE DEL MERCATO
Il progetto comprende anche un laboratorio di Graphic Journalism, insieme alla redazione di Graphic News – e in particolare a Pietro Scarnera, uno degli ideatori di questo portale di informazione a fumetti – per ideare una graphic novel che racconti il punto di vista dei ragazzi del quartiere sulla vita della Bolognina; un workshop site specific sul Mercato Albani tenuto da Elisabetta Scigliano (curatrice indipendente), dove gli studenti lavoreranno all’ideazione dell’opera d’arte poi realizzata dagli artisti; infine, la presentazione dei percorsi laboratoriali e delle nuove serrande alla seconda edizione del Festival BAUM – Bolognina Arti Urbane in Movimento che si terrà a Bologna nel mese di maggio. Per rendere possibile tutto questo è partita una campagna di crowdfunding sulla piattaforma School Raising che sarà attiva fino al 27 marzo. Per ogni contributo sono disponibili diverse ricompense, tra cui l’adozione di una serranda del Mercato Albani, lo storico mercato della Bolognina che sarà al centro dell’intervento artistico diretto da Andrea Bruno.

Claudia Giraud

http://schoolraising.it/progetti/bolognina-community-project/

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).