Asta d’arte per appassionati cinofili. 40 lotti con cani antropomorfi alla Doyle di New York: e stime quasi triplicate per la star del genere Thierry Poncelet

Cinofili chiamati a raccolta per l’asta della Doyle di New York. Nello spazio intitolato Cani nell’Arte, all’interno della vendita di Arti decorative del XIX e XX secolo, ad essere offerta era una vasta scelta di quadri, sculture e statue raffiguranti i fedeli animali a quattro zampe, in attitudini agonistiche, in pose da campioni o in […]

Cinofili chiamati a raccolta per l’asta della Doyle di New York. Nello spazio intitolato Cani nell’Arte, all’interno della vendita di Arti decorative del XIX e XX secolo, ad essere offerta era una vasta scelta di quadri, sculture e statue raffiguranti i fedeli animali a quattro zampe, in attitudini agonistiche, in pose da campioni o in tenute antropomorfe. Così, oltre ai classici dipinti di Thomas Blinks e Charles Verlat, sono andate a ruba le ricercate tele di Thierry Poncelet, il pittore diventato celebre per i ritratti di Aristocani in pose artificiose, ispirate agli usi nobiliari e vittoriani del XVIII e XIX secolo. Cani snob, con tanto di monocolo e panciotto. Qualche esempio? Se l’olio su tela A Lady of Distinction, in vendita con una stima fra gli 800 e i 1.200 dollari, è salito fino all’aggiudicazione per 1.750 dollari, molto meglio è andata a Chevalier de Saint-Denis, schizzato a $ 4.375 su una stima di 1.500/2.500. Ma la vera star della serata è stata Madame Chienne, che – sempre partendo da una stima di 1.500/2.500 – ha raggiunto i 5.625 dollari. Prezzi meritati? Giudicate dalla fotogallery, e se interessate occhio alla prossima asta…

Federica Polidoro

www.doylenewyork.com
www.thierryponcelet.com

 

 

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.