Artista, storico, gallerista, curatore. Da Andrea Mastrovito a Umberto Di Marino, i mestieri dell’arte contemporanea al centro di una serie di incontri a Napoli

Le motivazioni che portano un artista a relazionarsi con la società, la progettualità di cui necessita un lavoro e il perché si viene mossi da una particolare ricerca. Questi e altri argomenti legati al fare arte saranno al centro degli Incontri sull’Arte Contemporanea_Per comporre un atlante, vagliando le geografie e le geometrie dell’arte oggi, curati […]

L'ex Asilo Filangieri, sede degli incontri

Le motivazioni che portano un artista a relazionarsi con la società, la progettualità di cui necessita un lavoro e il perché si viene mossi da una particolare ricerca. Questi e altri argomenti legati al fare arte saranno al centro degli Incontri sull’Arte Contemporanea_Per comporre un atlante, vagliando le geografie e le geometrie dell’arte oggi, curati da Lucrezia Longobardi, presso la galleria dell’Ex Asilo Filangieri di Napoli. Si tratterà di “conversazioni libere” che una volta al mese – da fine febbraio a giugno – permetteranno a chi oggi si trova a perfezionare i propri studi tra i banchi dell’Accademia, o anche al solo autodidatta, di confrontarsi direttamente con gli attuali protagonisti del mondo dell’arte in Italia, per scoprirne e vagliarne insieme il lavoro, quello che è stata la storia dell’arte attraverso i loro occhi e quale sia il ruolo che ad essa compete oggi all’interno di una comunità. La pluralità dei ruoli, o delle professioni delle persone chiamate a dibattito – dal gallerista Umberto Di Marino, al direttore artistico del MAAM Giorgio de Finis, passando per il curatore Eugenio Viola e lo storico dell’arte Christian Caliandro, fino agli artisti Andrea Mastrovito e Alessandro Bulgini – consente, inoltre, di aprire un dibattito sulla situazione delle arti visive nel nostro Paese per cercare di delinearne una prospettiva, sia in termini costruttivi che distruttivi. Al primo incontro del 29 febbraio – dalle ore 15 alle ore 18 – prenderà parte il critico d’arte e curatore indipendente Alessandro Facente.

Claudia Giraud

Ex Asilo Filangieri
Vico Giuseppe Maffei, 4 – Napoli
www.exasilofilangieri.it/

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).