Leonardo Di Caprio trionfa ai Sag Awards, premi di Hollywood agli attori che invertono la rotta sull’esclusione dei neri. Ora l’Oscar è più vicino?

Agli Screen Actor Guild Awards 2016, dopo 9 nomination andate a vuoto, finalmente Leonardo Di Caprio vince il premio come Miglior Attore dell’Anno per The Revenant – Redivivo di Alejandro Inarritu. Come i PGA (Producers Guild of America Awards) anticipano il premio Oscar al film dell’anno, i DGA (Directors Guild of America Awards) quelli al regista più meritevole e, […]

Leonardo Di Caprio

Agli Screen Actor Guild Awards 2016, dopo 9 nomination andate a vuoto, finalmente Leonardo Di Caprio vince il premio come Miglior Attore dell’Anno per The Revenant – Redivivo di Alejandro Inarritu. Come i PGA (Producers Guild of America Awards) anticipano il premio Oscar al film dell’anno, i DGA (Directors Guild of America Awards) quelli al regista più meritevole e, così via, per ogni ramo delle specializzazioni di Hollywood, con un margine di errore minimo; così questo premio è il più importante indizio sulla strada verso l’Oscar per l’attore losangelino. Miglior Attrice Protagonista è risultata Brie Larson in Room di Lanny Abrahamson. Outstanding Performance by a Cast in a Motion Picture finisce all’ensamble di Spotlight di Tom McCarthy, formato da Billy CrudupBrian D’Arcy JamesRachel McAdamsMark RuffaloLiev SchreiberJohn Slattery, Stanley Tucci e Michael Keaton (l’ultimo per il secondo anno di seguito visto che aveva vinto anche l’anno scorso col cast di Birdman).
Miglior Attrice non Protagonista Alicia Vikander, che ultimamente sta ricevendo molte attenzioni mediatiche, per l’interpretazione al fianco di Eddy Redmayne in The Danish Girl di Tom Hooper. Se questi riconoscimenti sono andati a bianchi, i Sag hanno, decisamente, invertito la rotta sulla tendenza all white, premiando nelle altre categorie una maggioranza di attori neri. Doppio premio ad Idris Elba, Supporting Actor in Beasts of No Nation di Cary Fukunaga, e protagonista della miniserie per la televisione Luther. Vincono poi Viola Davis protagonista del dramma per il piccolo schermo Le regole del delitto perfettoQueen Latifah miglior attrice in miniserie Tv per Bessie e Uzo Uduba premiata con il cast di Orange Is The New Black.

– Federica Polidoro

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.