Immagini e video da Pitti Immagine Uomo 89, al via oggi a Firenze. È l’anno dei creativi asiatici: e spunta anche Cattelan con Toiletpaper

Un viaggio intergenerazionale, nella moda e negli stili del presente, ovvero Pitti Generation(s). Si apre così l’ottantanovesima edizione del Pitti Uomo, che prende il via oggi – fino al 15 gennaio – alla Fortezza da Basso di Firenze. Se la velocità di comunicazione e della contemporaneità condensano il tempo di ogni generazione, come affermato da […]

Un viaggio intergenerazionale, nella moda e negli stili del presente, ovvero Pitti Generation(s). Si apre così l’ottantanovesima edizione del Pitti Uomo, che prende il via oggi – fino al 15 gennaio – alla Fortezza da Basso di Firenze. Se la velocità di comunicazione e della contemporaneità condensano il tempo di ogni generazione, come affermato da Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine, anche l’età anagrafica diventa relativa: i confini e gli stili si fondono e si confondono. Il mix eclettico, in questa edizione del Pitti, stupisce come sempre mescolando linguaggi, tessuti, forme ed elementi visionari tra moda, arte e performance.

QUEST’ANNO DOMINA LA COREA
Prosegue in questo senso anche la collaborazione con i registi di talento per realizzare l’art digital project che quest’anno è stato affidato a Pasquale Abbattista, autore del video ufficiale dove personaggi internazionali del mondo della moda cambiano volto, alternandosi e sovrapponendosi, con la tecnica del morphing. Video ed era digitale si compenetrano con e-Pitti.com, dove per nove settimane i brand internazionali potranno mostrare le loro collezioni attraverso un vero e proprio stand digitale. Ma oltre alla realtà virtuale, quali sono i veri volti della moda Pitti Uomo 89? Quest’anno domina la Corea, con Juun.J., eletto a Menswear Guest Designer, che attrae e innova con la sua moda 3D, ricca di influenze asiatiche mixate al linguaggio metropolitano e futurista. L’altro asiatico a farla da padrone è Yosuke Aizawa, che firma il Designer Project con un evento speciale dove le cifre stilistiche di Adidas Originals saranno reinterpretate dall’anima del brand giapponese White Mountaineering, dove tecnica e funzionalità si coniugano con il design.

LA NOVITÀ? SELETTI CON TOILETPAPER
E le novità di quest’anno? Si va oltre ai confini della moda con la presentazione di oggetti Seletti in collaborazione con Toiletpaper, magazine diretto da Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari, che presentano una collezione speciale di oggetti culto del brand italiano. Ma il Pitti Immagine pensa anche al futuro, tenendo fede al tema di quest’anno, promuovendo i giovani talenti attraverso la direzione di Tutorship, un team costituito per aiutare, sostenere i fashion designer nel loro percorso professionale e di ricerca.

Federica Mariani

Pitti Immagine Uomo 89
Dal 12 al 15 gennaio 2016
Fortezza da Basso – Firenze
http://www.pittimmagine.com

 

 

CONDIVIDI
Federica Mariani
Classe 1982 (Senigallia -AN), nel 2006 consegue la laurea specialistica all'Università Ca' Foscari di Venezia con una tesi di ricerca sulla Fototeca ASAC della Biennale di Venezia, successivamente parte per la Francia. Frequenta il Master in Management dei Beni e delle Attività Culturali all'École Supérieure de Commerce lavora per il Centro d'Arte Digitale Le Cube e la galleria Alberta Pane a Parigi, dove sposa la filosofia di sostenere i giovani artisti. Attualmente lavora nel Social Media Team della Fondazione Marche Cinema Multimedia. Nelle Marche sta portando avanti una crociata per sviluppare l'humus dell'arte contemporanea cura mostre e collabora all’organizzazione di eventi e festival multidisciplinari, coniugandoli con l'attività di ufficio stampa. È giornalista dal 2006, scrive e realizza interviste sul mondo underground degli artisti emergenti.