Grande galleria, grandi artisti. Da Takashi Murakami a Claes Oldenburg: immagini e video dall’opening della mostra Prototypology, alla Gagosian Roma

“Esplora e svela la fase di ricerca e sviluppo nel lavoro di trenta artisti contemporanei, affermati ed emergenti, raccontando, attraverso il disegno, l’archivio, la maquette e il bricolage l’evolversi dell’opera dall’idea alla realizzazione finale”. Concept accattivante, per una mostra: che lo diventa ancora di più se riferito ad artisti del calibro di Michael Heizer, Takashi […]

Esplora e svela la fase di ricerca e sviluppo nel lavoro di trenta artisti contemporanei, affermati ed emergenti, raccontando, attraverso il disegno, l’archivio, la maquette e il bricolage l’evolversi dell’opera dall’idea alla realizzazione finale”. Concept accattivante, per una mostra: che lo diventa ancora di più se riferito ad artisti del calibro di Michael Heizer, Takashi Murakami, Albert Oehlen, Dan Graham, Claes Oldenburg, Tatiana Trouvé, Rachel Whiteread.

È quello che accade con Prototypology, la mostra che apre la programmazione 2016 della sede romana di Gagosian: “gesti monumentali, quotidiani e mistici sono visibili nella selezione di schizzi preparatori e progetti. La diversità di queste forme suggerisce importanti momenti di trasformazione: l’avventura della sperimentazione che caratterizza la migliore ricerca artistica”. La mostra resta visibile fino al 5 marzo: noi vi proponiamo una fotogallery e un video dall’opening…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.