Lo Strillone: l’addio di Vincenzo Trione a Ellsworth Kelly sul Corriere della Sera. E poi Fondazione Maxxi e legge di Stabilità 2016, El Greco a Treviso

“L’astrattista folgorato dalle Ninfee”. Con questo titolo Vincenzo Trione celebra sul Corriere della Sera Ellsworth Kelly, il pittore e scultore, protagonista dell’Hard-Edge Painting, morto domenica a 92 anni. “L’ultimo ciclo di opere di Ellsworth Kelly – morto all’età di 92 anni nella sua casa di Spencertown, a nord di New York – è un inatteso […]

Quotidiani
Quotidiani

L’astrattista folgorato dalle Ninfee”. Con questo titolo Vincenzo Trione celebra sul Corriere della Sera Ellsworth Kelly, il pittore e scultore, protagonista dell’Hard-Edge Painting, morto domenica a 92 anni. “L’ultimo ciclo di opere di Ellsworth Kelly – morto all’età di 92 anni nella sua casa di Spencertown, a nord di New York – è un inatteso omaggio a Monet. L’inconfondibile rigida sintassi che da sempre ha caratterizzato il suo stile puritano sembra dissolversi dentro monocromie vaporose, quasi materiche, ispirate alle vibrazioni luministiche delle Ninfee dipinte dal padre dell’impressionismo. Eppure, dietro quelle tele nebulose – esposte lo scorso anno presso il Clark Art Institute di Williamstown – si possono ancora cogliere tracce della filosofia sottesa alla ricerca di questo ostinato minimalista, per il quale fare arte significa essenzialmente ‘giocare’ con i colori e con le forme”.

Niente obblighi di contenimento della spesa per la Fondazione Maxxi”. Italia Oggi va a guardarsi la la legge di Stabilità 2016, e vi scopre l’articolo 1, comma 981, “che desterà di certo l’invidia di tantissime altre amministrazioni pubbliche. La disposizione prevede che ‘al fine di assicurare la piena ed efficace realizzazione degli obiettivi istituzionali perseguiti, non si applicano alla Fondazione Maxxi – Museo nazionale delle arti del XXI secolo le norme di contenimento delle spese previste a legislazione vigente a carico dei soggetti inclusi nell’elenco dell’Istituto nazionale di statistica (Istat) delle amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, e successive modificazioni”. “La vera svolta artistica avviene nei tre anni che trascorre a Venezia, dove ammira l’opera di Tiziano, Tintoretto, Bassano e Veronese”. Su Libero Vera Agosti conduce i lettori alla Casa dei Carraresi di Treviso per la mostra El Greco in Italia. Metamorfosi di un genio: “la prima mostra approfondita dedicata al viaggio italiano di El Greco, nel decennio che va dal 1567 al 1576, periodo fondamentale per la definizione del suo stile”.

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.