Torino Updates: immagini da The Others, la fiera nell’ex carcere Le Nuove. Gallerie coraggiose e fuori dagli schemi, atmosfera frizzante fra il folto pubblico

Lo schema è ormai collaudato: la fiera “collaterale”, che inaugura pressochè in contemporanea all’orario di chiusura della “sorella maggiore”, ovvero Artissima. Con molti dei visitatori che quindi arrivano all’opening affaticati dalla pesante giornata all’Oval Lingotto: ma che puntualmente trovano spunti per rianimarsi. Schema che si ripete anche a questa edizione di The Others (che fra […]

The Others 2015, Torino
The Others 2015, Torino

Lo schema è ormai collaudato: la fiera “collaterale”, che inaugura pressochè in contemporanea all’orario di chiusura della “sorella maggiore”, ovvero Artissima. Con molti dei visitatori che quindi arrivano all’opening affaticati dalla pesante giornata all’Oval Lingotto: ma che puntualmente trovano spunti per rianimarsi. Schema che si ripete anche a questa edizione di The Others (che fra l’altro quest’anno raddoppia con la mostra Exhibit, di cui vi abbiamo già parlato): gallerie intraprendenti, pronte ad offrire proposte quantomeno originali, e spesso anche di ottimo livello qualitativo.

E un ambiente costruito da addetti – e anche da visitatori – lontani dal formalismo che a volte rende le fiere una uguale all’altra. Poi certo non manca qualche caduta qualitativa, qualche scelta poco comprensibile: ma di certo non c’è da annoiarsi, anche grazie a spazi per la musica e una frequestatissima area ristoro. Noi intanto vi mostriamo il tutto con un’ampia fotogallery…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.