Art Digest: niente mucche, siamo indiani. Artista apostata? Condannato a morte in Arabia. La stradina segreta di Vermeer

La “correttezza” non ha confini: in India la polizia ha arrestato due artisti che allo Jaipur Art Summit avevano presentato una mucca in polistirolo: offensiva per la religione Indù… (bbc.com) Ha abbandonato la fede musulmana: condannato a morte. Questa la sentenza comminata in Arabia Saudita al poeta e artista palestinese Ashraf Fayadh, la cui condanna […]

Il papiro in vendita su eBay

La “correttezza” non ha confini: in India la polizia ha arrestato due artisti che allo Jaipur Art Summit avevano presentato una mucca in polistirolo: offensiva per la religione Indù… (bbc.com)

Ha abbandonato la fede musulmana: condannato a morte. Questa la sentenza comminata in Arabia Saudita al poeta e artista palestinese Ashraf Fayadh, la cui condanna in primo grado si era “limitata” a quattro anni di carcere e 800 frustate… (artforum.com)

Un papiro risalente al 250 / 350 d. C., con brani del Nuovo Testamento. L’ha scoperto Geoffrey Smith, ricercatore del primo cristianesimo all’Università del Texas: era in vendita su eBay a 99 dollari… (abc.es)

Cade un altro dei misteri di Johannes Vermeer. Frans Grijzenhout, storico dell’arte dell’Università di Amsterdam, ha scoperto qual è oggi la Stradina di Delft ritratta dal grande artista circa 350 anni fa… (theguardian.com)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • renoir

    l’opera che preferisco di Vermeer, in assoluto una delle mie preferite in assoluto, quasi un genere a parte, sembra il punto di vista di un fantasma, o dell’aria.