Una domenica da museo. Dall’Hangar Bicocca di Milano alla GAM di Torino, pronti per la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo: qui tutto il programma

Una domenica speciale da passare in famiglia: 600 musei italiani si preparano ad accogliere grandi e piccini nella terza Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo. I servizi per la didattica sono ormai una componente fondamentale dell’offerta culturale proposta dalle istituzioni museali: dalle grandi mostre temporanee che si affidano a società specializzate in formazione artistica, ai […]

Anselm Kiefer, I Sette Palazzi Celesti - Milano, HangarBicocca
Anselm Kiefer, I Sette Palazzi Celesti - Milano, HangarBicocca

Una domenica speciale da passare in famiglia: 600 musei italiani si preparano ad accogliere grandi e piccini nella terza Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo. I servizi per la didattica sono ormai una componente fondamentale dell’offerta culturale proposta dalle istituzioni museali: dalle grandi mostre temporanee che si affidano a società specializzate in formazione artistica, ai piccoli musei di provincia che contano sull’aiuto di volontari, le attività rivolte ai giovanissimi sono frequenti ed apprezzate e contribuiscono a garantire qualità e competenza delle strutture rivolte alla conservazione e alla diffusione del patrimonio artistico.
La giornata di domani 4 ottobre, nella maggior parte dei musei italiani, statali e privati, è dedicata proprio all’accoglienza delle famiglie, con laboratori, percorsi guidati, proiezioni, giochi, iniziative, attività in linea con le rispettive caratteristiche e vocazioni (hanno aderito capisaldi del contemporaneo come Hangar Bicocca a Milano e GAM di Torino, ma anche pinacoteche, collezioni storiche, musei archeologici, scientifici, delle tradizioni). Come accade da tempo nel resto d’Europa, anche il mondo della cultura nazionale si sta organizzando per poter coinvolgere sempre più le giovani generazioni e con esse i loro genitori, adottando formule “family friendly” che coniugano l’intrattenimento con attività di formazione e di reale avvicinamento all’arte e alla cultura.

Valeria Carnevali

http://www.famigliealmuseo.it/

CONDIVIDI
Valeria Carnevali
Marchigiana, dopo la laurea in Lettere Moderne conseguita a Urbino nel 1999, si stabilisce a Milano lavorando per diversi anni nel settore dell’editoria d’arte e collaborando con gallerie e spazi espositivi. Tornata a Fabriano (Ancona) nel 2007, si laurea in Scienze della Formazione continuando a occuparsi di arte e cultura del contemporaneo. Nel 2011 frequenta l’educational The Next Stop 3 presso il MAXXI di Roma. È attualmente insegnante e curatore artistico.