London Updates: AirBnb fa cambiare nome al gruppo artistico Airbnb Pavilion (oggi AYR). Ma Frieze li invita a creare l’area relax della fiera

Non tutti i fruitori si saranno posti la domanda. Non molti avranno capito di essere protagonisti di un progetto artistico. Parecchi, anzi, avranno pensato ad una nuova graditissima e approvatissima facilities della fiera. Grande successo hanno avuto i sofà allestiti da AYR (il gruppo artistico nato un paio d’anni fa che si faceva chiamare AIRBNB […]

Non tutti i fruitori si saranno posti la domanda. Non molti avranno capito di essere protagonisti di un progetto artistico. Parecchi, anzi, avranno pensato ad una nuova graditissima e approvatissima facilities della fiera. Grande successo hanno avuto i sofà allestiti da AYR (il gruppo artistico nato un paio d’anni fa che si faceva chiamare AIRBNB PAVILION finché la vera compagnia di affitto case non ha chiesto loro di cambiar nome) in alcuni stretti corridoi delle tensostrutture di Frieze London.
In collaborazione con Luma Foundation, la proposta sta all’interno dei Frieze Projects e AYR, collaborando con esperti di tecnologia, di domotica e interior designer, ha inventato uno spazio per il relax che ha catturato l’attenzione dei visitatori anche grazie ad alcuni optional decisamente graditi: tanti cavi per ricaricare gli smartphone per definizione allo stremo della batteria e un servizio massaggi. E così sui grandi materassi la gente si addormenta, si conosce, parla, flirta o, semplicemente, si riposa prima di ripartire. Comfort Zone, insomma, come dal titolo dell’installazione…

AYR, Frieze Projects