Una pioggia di poesie, su Milano. Ecco le straordinarie immagini della performance di poesia aerea del collettivo cileno Casagrande

Vi viene in mente Gabriele D’Annunzio e il suo celebre volo su Vienna del 1918? Certo, di mezzo c’è un grande poeta, e un lancio di volantini dal cielo: ma il quel caso i contenuti erano marcatamente politici. Qui la situazione è decisamente diversa: i poeti sono 75, italiani e cileni: e la scenografia è […]

Collettivo Casagrande, Bombardeo de Poemas sobre Milán (foto Carlo di Pasquale)

Vi viene in mente Gabriele D’Annunzio e il suo celebre volo su Vienna del 1918? Certo, di mezzo c’è un grande poeta, e un lancio di volantini dal cielo: ma il quel caso i contenuti erano marcatamente politici. Qui la situazione è decisamente diversa: i poeti sono 75, italiani e cileni: e la scenografia è quella del Duomo di Milano, al tramonto. È lì che sabato 26 settembre è andato in scena Bombardeo de Poemas sobre Milán: centomila poesie lanciate da un elicottero, una performance realizzata dal collettivo cileno Casagrande
con il sostegno del padiglione cileno di Expo-Milano, della Fundación Imagen de Chile e del Comune di Milano. Negli scorsi anni le poesie sono state lanciate su altre città che in passato hanno subito bombardamenti aerei: Londra, Regno Unito (2012); Berlino, Germania (2010); Varsavia, Polonia (2009); Guernica, Spagna (2004); Dubrovnik, Croazia (2002) e Santiago, Cile (2001). Uno dei più grande eventi di poesia aerea mai visti: ecco le straordinarie immagini…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.