Firenze e il design autoprodotto. Al via la terza edizione di Source Self Made Design: da Alfredo Pirri a Gianni Pettena, tanto spazio anche alle arti visive

Non solo mostra mercato di design autoprodotto. Continua a crescere Source – Self Made Design, la manifestazione organizzata dall’associazione culturale Altrove e curata dall’architetto Roberto Rubini: l’appuntamento si rinnova per la prima volta per ben undici giorni, fino al 20 settembre, sempre nella cornice di Villa Strozzi, a Firenze. Dall’esordio ad oggi, Source – Self […]

Non solo mostra mercato di design autoprodotto. Continua a crescere Source – Self Made Design, la manifestazione organizzata dall’associazione culturale Altrove e curata dall’architetto Roberto Rubini: l’appuntamento si rinnova per la prima volta per ben undici giorni, fino al 20 settembre, sempre nella cornice di Villa Strozzi, a Firenze. Dall’esordio ad oggi, Source – Self Made Design ha assunto i connotati di “progetto permanente”, con un team a lavoro per buona parte dell’anno e iniziative diffuse anche oltre l’arco temporale dell’evento. Il programma prevede, oltre all’esposizione di prodotti realizzati da oltre sessanta team provenienti da quattordici nazioni, selezionati su duecentocinquanta domande pervenute, un fitto calendario di workshop e incontri, tra i quali emergono il talk “Arte e design” (sabato 19 settembre, dalle 18 alle 20, ingresso libero) con Alfredo Pirri, autore dell’immagine guida della Giornata del Contemporaneo 2015 (il prossimo 10 ottobre) e il seminario, a cura di FIDI, “The Antidesign Archives” sul movimento radicale italiano (mercoledì 16 settembre, a partire dalle 12, ingresso libero con iscrizione), con la presenza di Gianni Pettena, Carlo Caldini, Lapo Binazzi, Paolo Deganello e Giampiero Frassinelli.
Tra le novità di questa edizione, nella quale ai designer presenti, scelti da un comitato di esperti sulla base dei prodotti proposti, come sempre non è stato chiesto un contributo di partecipazione, si segnalano il gadget autoprodotto di Source, realizzato da Trotec Italia a seguito del contest LaserMaker bandito da Make Tank e FabLab Firenze e il temporary shop. Per la prima volta sarà infatti possibile acquistare gli oggetti autoprodotti esposti, ma anche quelli presentati nel 2013 e 2014; lo shop sarà attivo presso Villa Strozzi durante la manifestazione e dal 5 al 18 ottobre si trasferirà alla Casa delle Eccellenze (piazza San Firenze, ex Tribunale). Si strutturerà infine in due momenti distinti il programma formativo di Source, con quattro giorni focalizzati su tematiche connesse all’attività degli autoproduttori, dalla progettazione alla commercializzazione fino alla comunicazione; a seguire l’attenzione si concentrerà sull’aggiornamento professionale per gli architetti con attività promosse con l’Ordine degli Architetti di Firenze e la Fondazione Architetti Firenze alle quali saranno associati crediti formativi.

Valentina Silvestrini

www.sourcefirenze.it

 

 

CONDIVIDI
Valentina Silvestrini
Valentina Silvestrini (Foligno, 1982) è architetto con specializzazione in allestimento e museografia. Si è formata presso l’Università La Sapienza e la Scuola Normale Superiore di Pisa, dove ha frequentato il "Corso di alta formazione e specializzazione in museografia". Ha sviluppato il suo percorso professionale nell’ambito degli allestimenti temporanei, fieristici e museali e degli eventi di natura culturale e promozionale. È stata assistente alla progettazione di mostre presso lo studio “Il Laboratorio srl” (Roma, 2004/2007) e ha svolto un internship all’ufficio Eventi Speciali di Pitti Immagine srl (Firenze, 2008). Presso l’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero (Roma, 2008/2010) ha ricoperto il ruolo di assistente alla progettazione di layout espositivi e di assistente alla direzione lavori, recandosi in centri fieristici ed espositivi all’estero (Giappone, Russia e Germania). Ha collaborato con la FUA -Fondazione Umbra per l’Architettura (Perugia, 2011), occupandosi del coordinamento eventi e della comunicazione. E' caporedattore architettura/design/arte di Cosebelle Magazine, per il quale scrive dal 2011.