Bernardí Roig ospite dei Martedì Critici. Inizia con un noto artista internazionale la nuova stagione romana, negli spazi del Tempietto del Bramante

Dopo la pubblicazione dell’ampio volume edito da Maretti, che celebra e documenta i primi cinque anni di attività, e prima dell’avvio delle quattro mostre riassuntive allestite nelle sale della Temple University di Roma, I Martedì Critici tornano con il consueto format di incontri pubblici: una platea, un artista (ma anche un gallerista, un architetto, uno […]

Bernardi Roig, Reflection Exercises installation, 2003

Dopo la pubblicazione dell’ampio volume edito da Maretti, che celebra e documenta i primi cinque anni di attività, e prima dell’avvio delle quattro mostre riassuntive allestite nelle sale della Temple University di Roma, I Martedì Critici tornano con il consueto format di incontri pubblici: una platea, un artista (ma anche un gallerista, un architetto, uno storico dell’arte) e due curatori a introdurre e guidare la conversazione.
La nuova stagione porterà, in diverse sedi istituzionali capitoline, una serie di artisti italiani ed internazionali, a cominciare da Bernardí Roig (Palma de Mallorca, 1965), ospite del suggestivo Tempietto del Bramante sul Gianicolo. L’evento, atteso per il 22 settembre, è realizzato in collaborazione con la Real Academia de España en Roma.
Celebre per le sue sculture iperrealiste, a grandezza naturale, Roig ha sviluppato negli anni un’iconografia riconoscibile e dall’impatto visivo forte: i suoi uomini robusti, imponenti, fatalmente candidi – consegnati ad un candore che è un misto di inquietudine e alienazione – vivono fra spazi pubblici e museali, colti in pose svariate e sempre ambigue: a riposo, in tensione, appesi, sospesi e muti, abbandonati e in contemplazione, sono figure goffe eppure lievi, presenze concrete e insieme ectoplasmatiche; a illuminarle, spesso, delle gelide luci a neon, che diventano frammenti oggettuali di un racconto muto, sottilmente disperato, ferocemente contemporaneo.
L’incontro, introdotto da Alberto Dambruoso e Guglielmo Gigliotti, è un’occasione speciale di approfondimento, in concomitanza con la mostra personale di Roig, inaugurata il 21 settembre presso la Galleria Marie-Laure Fleisch, a Roma.

– Helga Marsala

 Bernardí Roig
a cura di Alberto Dambruoso e Guglielmo Gigliotti
22 settembre 2015, ore 18.30
Tempietto del Bramante
Piazza San Pietro in Montorio 3 al Gianicolo, Roma
[email protected]
www.imartedicritici.com

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.