Must estivi (e non solo). eMooks, l’app che permette di fruire di una colonna sonora sincronizzata alla lettura del libro

Una app che permette di fruire di una colonna sonora sincronizzata al nostro e-book: ecco l’evoluzione multimediale che potrebbe presto cambiare le nostre abitudini di lettura. Rendendo “la macchina tecnologicamente più efficiente che l’uomo abbia mai inventato” (Northrop Frye), il libro, un supporto più ricco di informazioni, suggestioni e possibili sinestesie in linea con le […]

Una app che permette di fruire di una colonna sonora sincronizzata al nostro e-book: ecco l’evoluzione multimediale che potrebbe presto cambiare le nostre abitudini di lettura. Rendendo “la macchina tecnologicamente più efficiente che l’uomo abbia mai inventato” (Northrop Frye), il libro, un supporto più ricco di informazioni, suggestioni e possibili sinestesie in linea con le ambientazioni rievocate nella storia. A ideare eMooks – questo il nome dell’App gratuita disponibile dalla fine di giugno per dispositivi IOS – è stata una cordata angloitaliana: la WH books, brand publishing internazionale con base negli Stati Uniti, ha strutturato il concept brevettato dall’italiano Tom Bilotta, mentre lo sviluppo della tecnologia è stato effettuato in Italia dalla società bergamasca StartApps.

Il primo libro disponibile nella nuova collana multimediale si presta bene, visto il plot e l’ambientazione, ad affiliarsi ad una dimensione sonora: Anatole, stando alle definizione di Bilotta, che è anche autore del libro, è un thriller jazz ambientato negli Stati Uniti che permette al lettore non solo di ascoltare i brani che il protagonista del romanzo sta componendo, ma anche di entusiasmarsi per effetti e colonna sonora, composta quest’ultima, dal maestro Alex Fabiani.

– Giulia Zappa

CONDIVIDI
Giulia Zappa
Laureata in comunicazione all’Università di Bologna con una tesi in semiotica su Droog Design, si specializza in multimedia content design e design management a Firenze e New York. Da oltre dieci anni lavora come design&communication strategist, occupandosi di progetti a cavallo tra comunicazione e prodotto. Ha insegnato Comunicazione Multimediale all’Accademia di Belle Arti di Roma. È consulente per programmi internazionali di design per lo sviluppo. Giornalista pubblicista, per Artribune è responsabile editoriale delle pagine dedicate al design.
  • Roberto

    Utile come un piumino in estate.