Idea finesettimana: verso il fresco del Friuli per la Rave Residency con Diego Perrone nel borgo storico di Soleschiano

DIEGO PERRONE ALLA RAVE EAST VILLAGE ARTIST RESIDENCY Le temperature cominciano a farsi roventi, e nel pensare a un weekend da consigliare ai viaggiatori a caccia di stimoli creativi viene quasi naturale guardare verso nord. E per questo primo fine settimana di luglio viene quasi naturale guardare a Udine, dove la Rave East Village Artist […]

DIEGO PERRONE ALLA RAVE EAST VILLAGE ARTIST RESIDENCY
Le temperature cominciano a farsi roventi, e nel pensare a un weekend da consigliare ai viaggiatori a caccia di stimoli creativi viene quasi naturale guardare verso nord. E per questo primo fine settimana di luglio viene quasi naturale guardare a Udine, dove la Rave East Village Artist Residency, giunta alla sua quarta edizione, propone – nel borgo storico di Soleschiano, a Manzano – un piccolo palinsesto strutturato proprio sull’intero weekend. Protagonista del progetto artistico – ideato dalle artiste Isabella e Tiziana Pers – che si svolge nella campagna friulana e che ospita, ogni primavera, un artista dal profilo internazionale, è quest’anno Diego Perrone, che si inserisce in un “palmares” di grande prestigio che ha visti negli anni passati sfilare Adrian Paci, Ivan Moudov e Regina José Galindo.

UNO SGUARDO VERSO LA PROSPETTIVA BIOCENTRICA
Perrone è stato invitato a ragionare su un nuovo progetto “che apra uno sguardo verso la prospettiva biocentrica: è questo infatti il concetto fondante del progetto RAVE che promuove la ricerca, la produzione, il dialogo e la diffusione dell’arte contemporanea, valorizzando in questo contesto il pensiero antispecista in un progetto artistico innovativo e sperimentale”. La residenza si svolge in un luogo dove vivono animali che, attraverso azioni dell’artista Tiziana Pers, sono stati salvati dal macello e sottratti ai meccanismi consumistici per essere accolti e accuditi in un contesto più naturale. E la conclusione del periodo di residenza di dipana appunto in questo finesettimana: giovedì 2 luglio, al Museo Casa Cavazzini di Udine, Perrone incontra il pubblico in un dialogo serale con la storica dell’arte Valentina Sonzogni e il filosofo Leonardo Caffo. Venerdì 3 luglio, presso il borgo storico di Soleschiano, sette giovani artisti selezionati dai curatori Daniele Capra e Giuliana Carbi avranno la possibilità di partecipare a un breve workshop dedicato alla loro ricerca, mentre sabato 4 luglio – dalle ore 20, ancora a Soleschiano, avrà luogo la Notte del dialogo: “una tavola rotonda in cui verranno approfonditi, attraverso lo sguardo dell’arte, gli stretti parallelismi esistenti tra razzismo, sessismo e specismo, alla quale prenderanno parte artisti, curatori, giornalisti, filosofi e architetti”.

APPUNTAMENTI ANCHE A GORIZIA E MUGGIA
Ma non mancano appuntamenti per chi volesse prendersi una pausa dal fitto carnet di RAVE: sempre al Museo Casa Cavazzini di Udine venerdì 3 luglio, alle 18, si inaugura la mostra Per una gioiosa entropia, doppia personale di Alessandra Lazzaris e Maria Elisabetta Novello, curata da Giorgia Gastaldon. Stesso giorno, stessa ora, ma a Gorizia, la Galleria d’arte Mario Di Iorio della Biblioteca statale isontina inaugura la mostra di Giuseppe Nicoletti Frammentazioni dinamiche: lavori realizzati appositamente per gli spazi dall’artista di Treviso, in un alternarsi di quadri, installazioni disegni, studi e progetti. A Muggia, provincia di Trieste, il Museo d’Arte Moderna Ugo Cara’ è invece teatro di Verso l’infinito, con una trentina di opere realizzate dall’artista Claudia Raza dalla fine degli anni ’90 a oggi e suddivise in tre tematiche: le scritture dipinte, i libri d’artista e i canneti.

Rave East Village Artist Residency – Diego Perrone
Dal 2 al 13 luglio 2015
Casa Cavazzini – Musei Civici di Udine
​Via Cavour 14 – Udine
http://www.raveresidency.com
– –
Alessandra Lazzaris e Maria Elisabetta Novello – Per una gioiosa entropia
Dal 3 luglio 2015
Casa Cavazzini – Musei Civici di Udine
​Via Cavour 14 – Udine
www.comune.udine.it
– –
Claudia Raza – Verso l’infinito ​
​Dal 3 al 26 luglio 2015
Via Roma 9 – Muggia
http://www.comune.muggia.ts.it/museo.htm
– –
Giuseppe Nicoletti – Frammentazioni dinamiche
Dal 3 al 24 luglio 2015
Biblioteca Statale Isontina – Palazzo Werdenberg
​Via Goffredo Mameli 12 – Gorizia
http://www.isontina.librari.beniculturali.it/

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.