Marinelli promossa alla Cultura di Roma. Numeri in crescita nei musei grazie all’introduzione della gratuità. Presentata anche l’edizione 2015 dell’Estate Romana

A ROMA, È TEMPO DI TIRARE LE SOMME A distanza di un anno dall’insediamento di Giovanna Marinelli all’Assessorato alla Cultura e al Turismo della Capitale, si guarda ai risultati ottenuti e agli obiettivi in essere, per i mesi estivi e per il lungo periodo. Tante le azioni e le strategie che da luglio 2014 sono […]

La Centrale Montemartini

A ROMA, È TEMPO DI TIRARE LE SOMME
A distanza di un anno dall’insediamento di Giovanna Marinelli all’Assessorato alla Cultura e al Turismo della Capitale, si guarda ai risultati ottenuti e agli obiettivi in essere, per i mesi estivi e per il lungo periodo. Tante le azioni e le strategie che da luglio 2014 sono state messe in atto, nell’ottica caleidoscopica di coordinare cultura e turismo, di favorire il rapporto tra pubblico e privato, di internazionalizzare l’offerta culturale della città, portare le periferie al centro dell’azione programmatica, fare rete tra Istituzioni, Accademie e Istituti stranieri e tra Regione e MIBACT, e dare una maggiore accessibilità alle istituzioni culturali da parte di turisti e cittadini.

LA SCOMMESSA (VINTA) DELLA GRATUITÀ NEI MUSEI
Lo scorso anno sono state introdotte una serie di novità per migliorare e incoraggiare la frequentazione dei beni culturali di Roma, come l’ingresso gratuito le prime domeniche del mese per romani e residenti della città metropolitana, la gratuità per tutti in ben 8 musei, l’apertura il lunedì dei Musei Capitolini, dell’Ara Pacis e dei Mercati di Traiano. I dati confermano il successo di queste iniziative, con circa 70 mila romani registrati nelle prime 10 domeniche gratuite nei musei civici, un incremento dei visitatori del 122%, da settembre 2014 allo scorso maggio, nei musei ticket free, con in testa Villa di Massenzio e il Museo Canonica. Ottimi numeri anche per i Musei Civici che nel 2014 hanno visto un aumento del pubblico pari al 13%, trainato dai Musei Capitolini che, solo nei primi 6 mesi del 2015, contano già 200 mila visitatori.

Giovanna Marinelli, assessore alla Cultura del Comune di Roma
Giovanna Marinelli, assessore alla Cultura del Comune di Roma

ROMA, TRA RESTAURI E NUOVE GOVERNANCE
Tra le altre azioni avviate nel primo anno di mandato dell’assessore Giovanna Marinelli, si elencano anche una serie di restauri e di cantieri finalmente chiusi, nuove governance per la Casa del Cinema, la Casa del Jazz, la Fondazione Cinema per Roma e l’Auditorium; la riorganizzazione del Macro e l’apertura del nuovo polo dedicato all’arte moderna e contemporanea. Senza dimenticare che lo scorso anno è stato denso di importanti progetti culturali per la città, come Musei in strada, Roma d’Inverno, Roma Grande Formato, Roma Creativa, il Mese Internazionale della Cultura e la prima mappa della Street Art di Roma.

PRESENTATA L’ESTATE ROMANA 2015
La conferenza stampa alla Centrale Montemartini – dal titolo La cultura non va in vacanza. Bilanci e nuovi impegni per Roma – è stata occasione non solo per fare il punto sull’operato dell’assessorato, ma anche per presentare la XXXVIII edizione dell’Estate Romana. Sino al 15 settembre, un fitto cartellone di appuntamenti multidisciplinari si dispiegherà tra i quartieri di Roma, per favorire l’incontro tra la cultura e i cittadini nei luoghi della quotidianità. La sognante ed evocativa immagine che rappresenta questa edizione è stata progettata da Matteo Basilé (Roma, 1974), sperimentatore dell’arte digitale, su invito del Macro.

Marta Pettinau

CONDIVIDI
Marta Pettinau
Marta Pettinau nasce ad Alghero nel 1984, dove al momento vive e lavora. Ma con la valigia in mano. Laureata a Sassari in Scienze dei Beni Culturali, ha conseguito nel 2011 la laurea specialistica in Progettazione e Produzione delle Arti Visive presso lo IUAV di Venezia, con una tesi dal titolo “La Biennale Internazionale di Istanbul. Storia, luoghi, esiti di una biennale post-periferica”. Co-curatrice del progetto RI-CREAZIONE per 1:1projects, a Roma, nel 2009; nello stesso ha curato la collettiva Verso Itaca presso Metricubi, a Venezia. Ha collaborato con l’ufficio stampa del Festival dell’Arte Contemporanea di Faenza. Ora è curatrice indipendente e giornalista freelance.