SoundPostcards from Milan. E Distanti/Limitrofi a Torino by Club To Club. Due progetti che indagano il paesaggio sonoro. Ciascuno con una sua App da scaricare

Nella stessa sera in cui Torino inaugura la nuova edizione del Festival Architettura in Città con una sonorizzazione a cura di Club To Club, Milano risponde con la stessa moneta. SoundPostcards from Milan è l’installazione ambientale, con diffusione audio ad alta tecnologia, che sarà inaugurata martedì 30 giugno presso il Teatro Arsenale (visibile fino al […]

Nella stessa sera in cui Torino inaugura la nuova edizione del Festival Architettura in Città con una sonorizzazione a cura di Club To Club, Milano risponde con la stessa moneta. SoundPostcards from Milan è l’installazione ambientale, con diffusione audio ad alta tecnologia, che sarà inaugurata martedì 30 giugno presso il Teatro Arsenale (visibile fino al 6 luglio), attraverso una live performance dei musicisti coinvolti nella omonima App. Ideata da MMT. Creative Lab (Musica Musicisti Tecnologie) SoundPostcards from Milan è, infatti, solo l’anteprima di questa applicazione (disponibile gratuitamente sugli store digitali dal 15 luglio) che consiste nel poter inviare agli amici delle cartoline sonore, frutto della rielaborazione musicale di dieci luoghi simbolici del capoluogo lombardo: il Duomo, il Castello Sforzesco, la Galleria Vittorio Emanuele, la Stazione Centrale, le Colonne di San Lorenzo, la Darsena e i navigli, Piazza Gae Aulenti, lo Stadio Meazza di San Siro, il Cimitero Monumentale e un Cammino mistico dei monaci, da Milano fino all’abbazia di Chiaravalle, attraverso il parco della Vettabbia. I musicisti Giovanni Cospito, Painè Cuadrelli, Riccardo Lampungnani, Matteo Pennese, Walter Prati e Gak Sato ne hanno interpretato le sonorità, gli umori e i rumori, creando autentici paesaggi sonori d’autore. Painè Cuadrelli è anche il sound designer che ha creato il soundscape Distanti/Limitrofi in piazzale Valdo Fusi a Torino, di cui scrivevamo all’inizio, con molti punti in comune col progetto milanese. Anche qui c’è una app da scaricare (SonicMaps) per poter ascoltare e ricostruire un paesaggio sonoro. Ma questa volta è la frontiera il territorio esplorato, a partire dai suoni dello spazio cittadino della piazza torinese, messi in comunicazione con luoghi diversi e lontani. Per nazionalità, fuso orario o semplicemente immaginari. Il progetto, in questo caso, è sviluppato da Painè Cuadrelli con il supporto di un team composto da Mattia Trabucchi (sound designer e programmatore) e studenti del corso di Sound Design dello IED di Milano.

– Claudia Giraud

http://clubtoclub.it/2015-it/news/focus/distantilimitrofi.html

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).