Art Digest: Kapoor e la vagina della Regina a Versailles. Dalí, Lorca e Buñuel, giocattoli rotti? Giù le mani da Angkor Wat

La vagina della Regina. Così Anish Kapoor ha ribattezzato Dirty Corner, una delle sue megasculture esposte a Versailles. Ma già scoppiano le polemiche: “è un Himalaya di bruttezza, stupidità e volgarità”… (abc.es) “Nessun denaro pubblico sarà utilizzato per il progetto”. Ma poi il sindaco di Londra stanzia 3 milioni di sterline per la manutenzione del […]

La scultura di Anish Kapoor a Versailles, al centro delle polemiche

La vagina della Regina. Così Anish Kapoor ha ribattezzato Dirty Corner, una delle sue megasculture esposte a Versailles. Ma già scoppiano le polemiche: “è un Himalaya di bruttezza, stupidità e volgarità”… (abc.es)

Nessun denaro pubblico sarà utilizzato per il progetto”. Ma poi il sindaco di Londra stanzia 3 milioni di sterline per la manutenzione del futuro Garden Bridge, il ponte giardino sul Tamigi: e partono le proteste… (theguardian.com)

Dalí, Lorca e Buñuel? Vivevano la vita come un gioco. I complessi rapporti fra i tre intellettuali, e l’attualità (o l’inattualità) della loro eredità nella cultura spagnola… (elpais.com)

L’India costruisce una replica di Angkor Wat per scopi commerciali. Ma la Cambogia non apprezza: la copia è una “minaccia per il monumento patrimonio dell’umanità“… (lavanguardia.com)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.