Idea finesettimana. Ma quanto sa essere contemporanea la Toscana: Bertozzi & Casoni a Lucca, l’agenzia Magnum e la francese Mesquita a Pistoia, Studi aperti a Carrara

Nel periodo dell’anno tradizionalmente più ricco di eventi, con la primavera nel pieno ed il caldo estivo ancora lontano, abbiamo solo l’imbarazzo della scelta nel suggerirvi un itinerario ad alto tasso artistico-culturale. Stavolta torniamo a “battere” la Toscana, sempre fervida di proposte: in questo caso più orientate sull’arte contemporanea rispetto ad altre occasioni. A partire […]

Bertozzi & Casoni - Madonna scheletrita

Nel periodo dell’anno tradizionalmente più ricco di eventi, con la primavera nel pieno ed il caldo estivo ancora lontano, abbiamo solo l’imbarazzo della scelta nel suggerirvi un itinerario ad alto tasso artistico-culturale. Stavolta torniamo a “battere” la Toscana, sempre fervida di proposte: in questo caso più orientate sull’arte contemporanea rispetto ad altre occasioni. A partire dalla coppia Bertozzi & Casoni, che vi attende sabato 23 maggio a Lucca con una doppia mostra, nella galleria Claudio Poleschi Arte Contemporanea e nella chiesa sconsacrata di San Matteo. Si intitola Tracce, e presenta un gruppo di sculture in ceramica policroma appartenenti al classico repertorio degli artisti, arricchite da tre grandi opere monumentali nella sede temporanea: dalla “Madonna scheletrita”, rielaborazione della maiolica “Scegli il Paradiso” degli anni Novanta, “in cui la Madonna alla guida di una falciatrice a rullo tagliava l’erba nel giardino dell’Eden”, fino alla “Composizione non finita-infinita”, dieci metri di cassette per pronto soccorso ricolme di oggetti, tutto sempre in ceramica (esposta al Padiglione Italia della Biennale di Venezia del 2009).
Prima di Lucca, venerdì 22 maggio i più attenti potrebbero fare tappa a Pistoia, con almeno un paio di appuntamenti interessanti. Al Museo Civico di Piazza Duomo protagonista la fotografia, con la grande mostra Abitanti. Nelle fotografie dell’Agenzia Magnum scelte da Ferdinando Scianna: realizzata per il festival Pistoia Dialoghi sull’uomo con opere dei più importanti fotografi dell’agenzia Magnum che raccontano il mondo che li circonda, da Eve Arnold a René Burri, Elliott Erwitt, Herbert List, Martin Parr, Paolo Pellegrin, David Seymour, Alec Soth, Alex Webb. Sempre a Pistoia, escursione nell’arte d’oggi con Bal, la prima mostra personale in Italia dell’artista francese Caroline Mesquita, allestita dal 23 maggio dalla galleria SpazioA: “I ‘corpi’ di Caroline, ultimamente raffigurati nudi, in estasi o euforici, ritagliati in assenza di gravità nel metallo, o incisi al bulino come un messaggio d’amore o un insulto anonimo su una panchina pubblica, sono stati rivestiti per l’occasione di costumi molto più solenni”, scrive la curatrice Lucile Littot. E per chi non ne avesse abbastanza, sabato 23 maggio c’è da fare anche a Carrara: con oltre 180 artisti che invitano tutti a Carrara Studi Aperti, evento grazie al quale sarà possibile visitare i loro studi, ateliers, laboratori. Ogni studio sarà riconoscibile grazie ad una targa/logo posta all’esterno.

Dal 23 maggio all’11 luglio 2015
Bertozzi & Casoni – Tracce ​
​Piazza San Matteo 3 – Lucca
http://www.bertozziecasoni.it
– –
Dal 22 maggio al 28 giugno 2015
Abitanti. Nelle fotografie dell’Agenzia Magnum scelte da Ferdinando Scianna
Museo Civico
Piazza Del Duomo 1 – Pistoia
www.dialoghisulluomo.it
– –
Dal 23 maggio al 24 luglio 2015
Caroline Mesquita – Bal ​
​Spazioa Gallery
​Via Amati 13 – Pistoia
www.spazioa.it
– –
Dal 23 al 24 maggio 2015
Carrara Studi Aperti 2015
Sedi varie – Carrara
[email protected]

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.