Galleria Continua a Cuba. Da Buren fino a Pistoletto e Kapoor: ecco il programma, lanciato in occasione della Biennale de L’Avana

Dopo Pechino e Boissy-le-Châtel, anche L’Avana. Da San Gimignano alla conquista del mondo: la galleria Continua non placa passioni ed ambizioni ed è appena partita alla conquista del territorio cubano. A pochi anni dal ritiro del Líder máximo Fidel Castro, a un mese dalla storica stretta di mano tra Barak Obama e l’attuale Presidente Raul […]

L'Avana
L'Avana

Dopo Pechino e Boissy-le-Châtel, anche L’Avana. Da San Gimignano alla conquista del mondo: la galleria Continua non placa passioni ed ambizioni ed è appena partita alla conquista del territorio cubano. A pochi anni dal ritiro del Líder máximo Fidel Castro, a un mese dalla storica stretta di mano tra Barak Obama e l’attuale Presidente Raul Castro, Cuba pare guardare all’Occidente con uno sguardo nuovo, mentre la superpotenza americana rimuove il regno castrista dall’elenco dei paesi sponsor del terrorismo. Il disgelo è in atto.
E chissà che proprio qui, come è già accaduto in altre (ex) periferie del mondo, l’arte contemporanea non trovi presto praterie incontaminate in cui investire, tra input creativi e mercato: i collezionisti americani ed europei hanno già gli occhi puntati sulla scena dell’isola caraibica. L’audace team di Continua, intanto, si è già portato avanti.  Lo spazio, come ci avevano raccontato di recente, non sarà ancora permanente e non avrà una matrice tradizionalmente commerciale: si tratterà piuttosto di un progetto temporaneo, portato avanti col governo locale, per un primissimo esperimento. Nel futuro, si vedrà.

Shilpa Gupta, Someone Else - A library of 100 books written anonymously or under pseudonyms”, 2012 (detail)
Shilpa Gupta, Someone Else – A library of 100 books written anonymously or under pseudonyms”, 2012 (detail)

Ed ecco a questo punto la presentazione di un fitto palinsesto di eventi, in occasione della 12° Biennale de La Habana, dal titolo “Between the Idea and the Experience”, supportata dal main sponsor Louis Vuitton. Galleria Continua, nella sua nuova sede di Barrio Chino de La Habana, ospita opere di Buren, Garaicoa, Pascale Marthine Tayou, insieme  a una selezione di video che documentano le attività tra San Gimignano, Pechino e Les Moulins dal 1990 al 2015. Poi, gli eventi outdoor, disseminati per la città. Tra gli altri, Daniel Buren con “En voiture! Attention au départ!”, installazione in situ presso la Stazione Casablanca; “Desde el Tercer Paraíso”, mostra di Michelangelo Pistoletto alla “Fototeca de Cuba; “La Perla Negra: Plaza de Armas”, performance di Nikhil Chopra a Plaza des Armas; Shilpa Gupta con “Someone Else”, presso la Public Library Rubén Martínez Villena, sempre a Plaza de Armas; “Promenade à La Havane”, altro progetto site specific di Buren; “Wounds & Absent Objects”, video di Anish Kapoor del 1998, proiettato al Movie Theater Payret; Carlos Garaicoa con l’installazione “El cuarto oscuro/The Dark Room”, diffusa tra varie location.

www.galleriacontinua.com

 

 

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.