Cannes Updates: Palma d’Oro al francese Jacques Audiard per Dheepan. Gran Premio della Giuria a Laszlo Nemes, Miglior regista Hou Hsiao-Hsien. Italiani bocciati su tutti i fronti

Il nostro Update più telegrafico, nonché il più significativo di quelli che per 12 giorni vi abbiamo inviato puntualmente dalla Costa Azzurra. Il Festival di Cannes celebra il suo atto conclusivo con l’assegnazione dei premi per l’edizione 2015. A partire da quello già noto, la Palme d’honneur consegnata da Jane Birkin ad Agnès Varda, nel […]

Il nostro Update più telegrafico, nonché il più significativo di quelli che per 12 giorni vi abbiamo inviato puntualmente dalla Costa Azzurra. Il Festival di Cannes celebra il suo atto conclusivo con l’assegnazione dei premi per l’edizione 2015. A partire da quello già noto, la Palme d’honneur consegnata da Jane Birkin ad Agnès Varda, nel corso di una scintillante cerimonia iniziata con qualche inattesa performance canora, come quella di Benjamin Clementine con Bob Dylan o di John C. Reilly con la sua versione di Just a Gigolo. Ora, i premiati: per l’analisi vi rimandiamo al pezzo approfondito che troverete prestissimo su Artribune, qui sotto l’elenco dei vincitori…

– Miglior Corto Waves 98, di Ely Dagher
– Caméra d’or a La tierra y la sombra di César Augusto Acevedo
– Prix du scénario a Michel Franco per Chronic
– Miglior interpretazione femminile ex æquo Emmanuelle Bercot per Mon Roi di Maïwenn e Rooney Mara per Carol di Todd Haynes
– Premio della Giuria a Yorgos Lanthimos per The Lobster
– Miglior interpretazione maschile Vincent Lindon per La Loi Du Marche
– Miglior regista Hou Hsiao-Hsien per The Assassin
– Gran Premio della Giuria a Laszlo Nemes per Le Fils de Saul
– Palma d’Oro a Jacques Audiard per Dheepan

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.